Il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi è visibilmente giù di morale dopo l’inaspettata sconfitta di Bologna ma ha voluto tirare su i suoi e Radu.

Simone Inzaghi a Sky Sport si è detto deluso per la sconfitta immeritata col Bologna; il tecnico però ha anche spronato i suoi a guardare avanti. “C’è amarezza, non siamo più padroni del nostro destino, non ci resta che vincere le prossime quattro partite e sperare. Avevamo approcciato bene, ma bisognava segnare il secondo gol, invece ne abbiamo incassato uno evitabile, saremmo dovuti uscire prima sul cross di Barrow e marcare meglio su Arnautovic, ma è stato l’unico errore del nostro primo tempo in cui abbiamo creato tanto”.

Purtroppo nel secondo tempo siamo stati frenetici e dopo l’infortunio del secondo gol non abbiamo più avuto lucidità. Ionut Radu con l’Empoli aveva giocato bene e gode della fiducia mia e di tutto lo staff. Purtroppo quando sbaglia un portiere è così, ma può succedere a tutti e in ogni caso se fossimo stati avanti di due o tre gol sarebbe passato inosservato. Comunque guardiamo avanti, ci sono ancora quattro partite per tutti, ci sono 12 punti in palio e sarà difficile per noi come per il Milan. Il margine per recuperare c’è“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 28-04-2022


Juric: “Potevamo fare di più ma sono molto soddisfatto”

La terribile infanzia di Patrice Evra