Nell’anno della pandemia la Liga va in perdita, il Barcellona pesa oltre il 50% del rosso totale. Ecco come.

Il campionato spagnolo “La Liga” ha reso pubblico il Rapporto Economico per la stagione 2020/2021, stagione che come sappiamo la pandemia ha avuto il sopravvento. Prima volta dal 12/13 che il La Liga ha chiuso la stagione in rosso, con le perdite a cifre altissime: 892 milioni di euro. Di cui il 56% solo per il Barcellona (anche se attenzione non viene menzionato nel report). L’indebitamento netto delle squadre è passato da 1.710 milioni a 1.946 milioni. Il 40% di tale importo è del Barcellona.

Lionel Messi
Lionel Messi

Gli effetti della pandemia ha praticamente portato i ricavi in totale a 3,8 miliardi di euro. Di solito si aggiravano circa ai 5 miliardi. Ma sono due le ragioni principali che hanno determinato questa inversione: il mercato dei calciatori e i ricavi dalla biglietteria che ovviamente sono diminuiti. Tutto questo ha portato l’investimento netto sul mercato a 5 milioni di euro, che nella stagione sportiva del 2019 era stato di 405 milioni di euro e nel campionato 2018/19 di 292 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 10-05-2022


Torino: accordo per una collezione di video con RealFevr

Juventus, Allegri: “Dybala e Chiellini giocano contro l’Inter”