Il portiere del Milan Mike Maignan ostenta tranquillità da tutti i punti di vista.

Dazn ha intervistato Mike Maignan che ha raccontato come vive la pressione. “La prima cosa che ho detto è che volevo portare insieme a tutti i miei compagni il Milan al suo livello, mi aspettavo di vincere subito. L’anno scorso non ho sentito la pressione, anche se inevitabilmente ho visto che la gente ha fatto molti paragoni tra me e Gigio Donnarumma”.

Mike Peterson Maignan

A me però questo non cambia niente. Il mister ci parla sempre prima di ogni partita, ogni giorno, per trasmetterci volontà e fiducia. Prima e durante l’intervallo del derby decisivo dello scorso campionato, ha parlato con tutti noi per farci sentire la fiducia. Mi ricordo il primo anno in prima squadra. Durante un allenamento, facciamo un lavoro sulle conclusioni degli attaccanti. Tutti sapevamo quanto Ibra calciasse forte. Ha calciato una palla molto forte, da dentro l’area, per cercare di sfidarmi. L’ho parata. A fine allenamento, dentro lo spogliatoio, mi ha detto che gli piaceva la mia mentalità, e di continuare così. Oggi, otto anni dopo, siamo qui insieme”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 31-08-2022


Politano: “A Firenze bella partita ma fatti vergognosi sulle tribune”

Qualificazioni Mondiali Femminili: le convocate rossonere