Il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini è moderatamente soddisfatto del pareggio di ieri contro la Germania ma indica che la strada è lunga.

Roberto Mancini ha espresso il suo parere al termine di Italia-Germania 1-1 elogiando anche l’esordiente Gnonto. “Siamo stati dei ‘polli’ a concedere il gol del pareggio subito. Non è stata una partita facile, ma siamo stati bravissimi a soffrire, era la prima volta che questi ragazzi giocavano insieme. C’era da correre e giocare e abbiamo disputato una partita alla pari contro una grande nazionale. L’esordio dei tanti giovani non è un messaggio ai club, bisogna pensare a noi. Abbiamo ragazzi giovani e bravi, speriamo crescano in fretta”. 

Nazionale Italiana
Nazionale Italiana

Oggi di loro mi ha sorpreso la voglia e il coraggio di affrontare le Germania. La Germania è una delle nazionali migliori al mondo, oggi non era per niente semplice. Siamo stati bravi. Nonostante un inizio non molto promettente, dove abbiamo sofferto un po’, ci siamo messi bene in campo e abbiamo fatto un’ottima partita. Gnonto è un giocatore bravo. Sa fare tutto, è velocissimo e ha 19 anni. Ha delle qualità importanti ed è un giocatore con caratteristiche che non avevamo, quindi ci servirà. I ragazzi sono giovani, non possono cambiare le sorti del nostro futuro con una partita. Hanno bisogno di giocare e di crescere. Stasera hanno fatto un’ottima prestazione e non era così semplice eh. Queste partite così ci danno forza per poter migliorare“. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 05-06-2022


Roma, Mourinho: “ho una relazione di grande empatia”

Ecco chi è Wilfried Gnonto