L’esperto di mercato Luca Marchetti ha fatto il punto sui movimenti realizzati dall’Inter nella sessione estiva conclusasi ieri.

Luca Marchetti su Tuttomercatoweb.com si è focalizzato sulle spese e sugli incassi dell’Inter, ecco i dettagli. “Ha speso leggermente meno della Lazio l’Inter, nonostante (di fatto) quasi tutti i soldi della spesa (24 milioni su 28) siano proprio per Correa. La regina del mercato di giugno con l’arrivo di Lukaku soprattutto in questi ultimi giorni si è dovuta guardare dagli assalti per Skriniar e Gosens”.

Romelu Lukaku

L’Inter doveva far fronte a necessità economiche ed è riuscita a sovvenzionare il mercato (manca ancora di fatto quel segno più che aveva chiesto la proprietà) con le cessioni di giocatori che non avevano di fatto mai (o quasi mai) vestito la maglia dell’Inter in prima squadra (Casadei, Di Gregorio, Gravillon, Pinamonti). Gli arrivi sono tutti tecnicamente tutti in prestito (o a parametro zero) spendendo quest’anno circa 15 milioni. Certo: il prossimo anno arriveranno gli obblighi (anche quello di Gosens) ma l’Inter si ritrova con la stessa squadra dello scorso anno, che è andata a un soffio dallo scudetto, con un Perisic in meno e un Lukaku in più. E con delle alternative ancora più solide“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 02-09-2022


Salernitana, UFFICIALE l’arrivo di Piatek – FOTO

Ronaldo Fenerbache, la clamorosa idea: CR7 si fa convincere?