Geoffrey Moncada

Il Milan guarda in casa Sassuolo in cerca di affari. In particolare l’attenzione dei rossoneri si è focalizzata su Boloca.

Il Milan si avvia al prossimo mercato con decisione, forte di poter investire in modo importante lì dove più occorre mettere mano, e con idee già molto chiare sul da farsi. Il centrocampo nello specifico sarà una zona del campo in cui la squadra mercato rossonera ha deciso di apportare delle modifiche, aggiungendo un mediano difensivo che possa offrire quantità e qualità sia in fase passiva che attiva. I nomi sul taccuino di Moncada e Ibra non mancano, anzi. Nelle ultime ore però si sarebbe aggiunto un altro profilo decisamente interessante, soprattutto perché potrebbe arrivare a Milanello a costi relativamente bassi considerando sia appena retrocesso in Serie B con il Sassuolo. Nicolò Schira, sul proprio profilo X, ha svelato l’ultimo nome in casa Milan.

Giovanni Carnevali
L’a.d. del Sassuolo Giovanni Carnevali

L’idea Boloca: il jolly del centrocampo

Il Sassuolo dopo 11 stagioni ininterrotte di Serie A ha conosciuto, per la prima volta, l’onta della retrocessione in cadetteria. Molti dei gioielli neroverdi sono ora a rischio e appetiti dai grandi club di A. Il Milan ha messo nel mirino Boloca, centrocampista tuttofare, che il Sassuolo difficilmente tratterà in Serie B. Ne ha parlato Nicolò Schira sul proprio profilo X.

La concorrenza per Boloca

La concorrenza per Boloca è già molto fitta, come era lecito immaginare. L’esperto di mercato riferisce infatti che sulle sue tracce ci sarebbero già Fiorentina e Lazio. Il centrocampista del Sassuolo può rappresentare una ghiotta occasione su cui il Milan ragionerà, nel caso non sarà l’unico centrocampista a vestire il rossonero nel prossimo mercato estivo.

L’articolo Milan, idea Boloca dal Sassuolo: sul giocatore anche Lazio e Fiorentina proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 30-05-2024


Milan, Zirkzee ha detto sì a Ibra: l’agente è l’ago della bilancia ora

Milan in pole per Buongiorno: un fattore lo spinge in rossonero