Tammy Abraham

I rossoneri starebbero facendosi due conti: la cifra da pagare per l’olandese, commissioni incluse, basterebbe per comprare due giocatori.

Il Milan è irremovibile nel non voler pagare i 15 milioni di euro richiesti dall’agente di Joshua Zirkzee come commissioni per il trasferimento e la trattativa potrebbe saltare.

La convenienza

I rossoneri si trovano al bivio. Joshua Zirkzee, talento olandese del Bologna, rappresenta il giovane dalle grandi promesse, ma il suo costo, comprensivo di commissione, si attesta attorno ai 55 milioni di euro. Parallelamente, la possibilità di portare a Milano sia Lukaku che Abraham sembra configurarsi come un’opzione economicamente vantaggiosa, anche se non mancano le incognite, come fa notare la Gazzetta dello Sport. Il Chelsea per il belga adesso chiede 40 milioni di euro ma in futuro potrebbe esserci sia la possibilità di pagarlo sui 25-30 sia che venga lasciato andare in prestito; l’inglese potrebbe lasciare la capitale per una cifra compresa tra i 20 e i 25 milioni visto che è a bilancio per 16 milioni.

Romelu Lukaku Benoit Badiashile
Romelu Lukaku Benoit Badiashile

Il rovescio della medaglia

Il discorso cambia se si valutano i rispettivi stipendi e l’impatto che avrebbero sul monte ingaggi del Milan. L’accordo con Zirkzee prevederebbe un ingaggio a salire che parte da 4 milioni di euro a stagione; uno stipendio in linea con la politica salariale del club. Lukaku e Abraham, invece, comporterebbero un esborso salariale significativamente superiore, con l’ingaggio attuale del belga a 7,5 milioni più bonus e quello dell’inglese a 5 milioni più bonus.

L’articolo Milan: il duo “romanista” potrebbe convenire rispetto ad altre opzioni proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 28-06-2024


Il bel gesto di Jovic è apprezzato dal Milan

Vocalelli: “Ecco perché Lukaku sarebbe una soluzione quasi ideale per il Milan, qualche perplessità potrebbe esserci”