Joshua Zirkzee

L’esperto di mercato Luca Marchetti ha aggiornato la situazione sulla ricerca del nuovo attaccante da parte dei dirigenti rossoneri.

Luca Marchetti a Sky Sport ha fatto il punto sul mercato del Milan in attacco. “La pista di Zirkzee è una pista che il Milan ha percorso fino a un certo punto poi si è fermato. Non perché non interessa più il giocatore, ma perché c’è il tema commissioni che è un tema importante del quale ha parlato anche Ibrahimovic in conferenza stampa, perché c’è una concorrenza piuttosto importante, ovvero quella del Manchester United e dell’Arsenal su tutte, quindi la Premier League chiaramente non solo affascina il ragazzo, che comunque al Milan aveva detto sì, ha detto sì, ma che probabilmente può accontentare le richieste economiche, non solo del Bologna, c’è una clausola, quindi lì non c’è trattativa ma c’è il discorso delle commissioni all’agente che chiaramente sono il nodo su cui ora sta vertendo la trattativa. E quindio c’è Dovbyk, che è un altro calciatore che il Milan sta seguendo ed ha seguito nel corso dei mesi fino ad arrivare appunto alla scrematura finale, e poi c’è appunto tutto il discorso che abbiamo fatto su Lukaku”. 

Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Il duello italiano per il belga

“A distanza di 10 mesi si ripete il duello per Lukaku fra altre due squadre che con Lukaku non hanno avuto nulla a che fare: Milan e Napoli. Il Napoli perché c’è Conte chiaramente. C’è stato già un contatto fra il Napoli e Lukaku, fra Conte e Lukaku anzi, e la nostra sensazione è che questo rapporto speciale che c’è fra Conte e Lukaku non possa non pesare all’interno di una trattativa dove il parere del giocatore ha sempre avuto un peso importante. In tutti i trasferimenti che ha fatto Lukaku la sua volontà è stata decisiva”.

La carta del Milan

Questo non significa che lui al Milan non vuole andare. C’è un fattore tempo che il Diavolo può sfruttare: fin tanto che il Napoli ha in rosa Osimhen, il Napoli non può andare a chiudere con il Chelsea, mentre il Milan sta cercando di capire quale può essere la condizione migliore per andare a chiudere con il giocatore. E qui subentra anche la squadra detentrice del cartellino, perché Lukaku in questo momento il Chelsea lo da, ma non in prestito. Lo vorrebbe cedere, c’è una sorta di clausola, la cifra è intorno ai 40 milioni di euro, ma il Milan non lo vuole comprare. Quindi il fattore tempo può essere un fattore molto determintante. Se dovesse scavallare il momento della cessione di Osimhen, il testa a testa con il Napoli potrebbe prendere una piega diversa”. 

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 04-07-2024


Milan, sfida al Man United per Zirkzee: rilancio rossonero sulle commissioni

Bonera: “Vogliamo formare giocatori e farli crescere sotto diversi aspetti, avremo difficoltà ma ho tantissimi stimoli”