Mauro Icardi

L’ex difensore Juan Miranda sostiene che la squadra nerazzurra in cui ha giocato lui abbia posto le basi per i successi di oggi.

Juan Miranda sul sito di Gianluca Di Marzio ha detto la sua sulla sua Inter e su quella attuale. “Penso che ho sempre dato tutto, aiutando l’Inter a raggiungere la qualificazione in Champions dopo tanti anni. In due delle quattro stagioni a Milano abbiamo fatto la Champions. È stata la mia Inter a gettare le basi e dopo la mia partenza la squadra è cresciuta tantissimo. E io ne vado fiero. È bello sapere che io c’ero all’inizio di questo percorso“.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti

La sua avventura in nerazzurro

“È stato difficile arrivare in quella Inter ma quando me ne sono andato l’ho lasciata in una posizione migliore. Quando le cose vanno bene in una squadra tutto diventa più facile e ti diverti di più. E sicuramente avremmo potuto anche vincere dei trofei.Il più grande rimpianto è non aver vinto nulla con l’Inter, mi sarebbe piaciuto vincere uno Scudetto o un altro trofeo in nerazzurro. Provo ancora tristezza nel sapere che ho fatto parte di un grande club come l’Inter per quattro anni senza mai vincere nulla. Però prima di poter alzare trofei devi iniziare un percorso di crescita e io ho aiutato a gettare i semi per la grande Inter di oggi”.

Il capitano di allora

“L’Icardi dell’Inter era un attaccante forte che faceva tanti gol e vedeva sempre la porta. Senza nulla togliere a Mauro sarebbe riduttivo però dire che l’Inter di allora era forte solo grazie a lui. C’erano tanti altri calciatori che hanno contribuito alla rinascita del club anche se Mauro ha fatto gol importanti. Icardi al Milan? A me questo non piace perché un giocatore deve identificarsi con una squadra sola a paese e basta”.

L’articolo Miranda: “Bello sapere che c’ero io all’inizio del percorso vincente dell’Inter, Icardi al Milan? Ecco cosa penso” proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 13-06-2024


Asllani: “Barella è uno dei migliori al mondo, vorrei che fosse in campo”

Galante: “Molti storsero il naso quando arrivò Sommer, Martinez sembra ottimo per diversi motivi”