Questa volta è vero, morto il famoso agente Raiola: a darne l’annuncio è la famiglia stessa con un comunicato su Twitter.

Dopo le speculazioni dei giorni scorsi ora è veramente accaduto, è morto il famoso procuratore Mino Raiola. Nella sua agenzia poteva vantare le procure di Ibrahimovic, Haaland, De Ligt, Bolotelli, Donnarumma e Verratti. Si spegne quindi a soli 54 anni con un comunicato della famiglia facilmente trovabile su Twitter.

Mino Raiola
Mino Raiola

Uno dei rapporti più stretti avuti resta senza dubbio quello con Zlatan Ibrahimovic, quasi un padre per lui. Già dall’epoca dell’Ajax contribuì il procuratore all’arrivo alla Juventus dello svedese. Ibrahimovic spiega così una cena con Raiola: “Mi presentò un foglio con le statistiche dei gol di Shevchenko, Inzaghi, Vieri e di molti altri centravanti. Poi, guardò la mia cartella e mi disse che, dal momento che avevo segnato solo 4 gol in 21 partite, vendermi sarebbe stato impossibile. Mi fece pesanti critiche. Ricordo che lo guardai sorridendo e gli dissi che, se avessi avuto i numeri di Shevchenko, anche mia madre mi avrebbe potuto vendere ed era per quello che mi serviva lui. Scoppiò a ridere.” Se ne va quindi una di quelle persone che di calcio ne sapeva veramente.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 30-04-2022


Milan, Giroud: “Dobbiamo tutti sognare, respirare questo Scudetto”

Morte Raiola, il ricordo di Galliani