L’allenatore della Roma Josè Mourinho carica l’ambiente in vista della finale di Conference League di domani contro il Feyenoord.

Josè Mourinho, oltre a parlare di alcuni aspetti della sua carriera, al sito della UEFA si è focalizzato sulla Conference League. “La Conference League è la nostra Champions League. Questo è il livello in cui siamo, la competizione in cui stiamo giocando. E il club non ha un’occasione come questa da molto tempo. Bisogna trattare una finale come una partita individuale che porta la propria pressione, tensione e senso di responsabilità”.

Uefa Champions Europa Conference League
Uefa Champions Europa Conference League

Dobbiamo solo pensare alla finale e agli avversari che affrontiamo. Quanto sarebbe bello per la città, il club e tutti noi se dovessimo vincere la partita. Le finali sono 50-50, ma faremo del nostro meglio per arrivare 51-49. Il lavoro che porta alla finale nell’arco di diversi mesi è la base per quei 90 o 120 minuti. È il giorno dei giocatori. Siamo lì solo per dare un piccolo aiuto. Finora sono stato fortunato vincendo tutte le mie finali europee: i miei giocatori nel momento della verità, sono sempre stati lì“. Il portoghese è il primo allenatore ad essere arrivato in tutte e quattro le coppe europee (anche la Coppa delle Coppe).

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 24-05-2022


Roma, Abraham: “Volevo arrivare in finale, vincere qualche trofeo”

Feyenoord, Slot: “Il curriculum di Mourinho mette soggezione”