L’allenatore della Roma ha presentato il match di oggi pomeriggio alle 18 contro l’Hellas Verona sostenendo di avere tanti indisponibili.

Josè Mourinho parla della gara di campionato contro l’Hellas Verona; ecco alcune sue dichiarazioni nella conferenza stampa di vigilia. “Prima di tutto ho fatto più di 150 partite di Champions League, sono un privilegiato. Non posso piangere perché adesso gioco la Conference League. Non ho nostalgia. Non ho visto queste grandi partite in Champions… PSG-Real Madrid non mi è piaciuta. Inter-Liverpool è stata una bella partita. Penso che loro siano una squadra di grande qualità, allo stesso modo di come è stata dura la prima partita. Lo è stata anche per loro, domani lo sarà per entrambe le squadre”.

Serie A

Un bravo giovane allenatore che si identifica molto con quello stile di gioco, una squadra che si identifica con le idee del suo allenatore, la sua scelta intelligente, perché è una squadra allenata da altri prima di lui con un’idea molto simile, giocatori di qualità, di esperienza, sarà sicuramente una partita dura, però spero anche dura per loro, perché noi abbiamo 9 assenti. Nove assenti sono tanti, ogni squadra con nove assenti avrebbe tante difficoltà. In panchina non avrò tutti i giocatori. Mi dispiace, ma devo distuggere metà della Primavera che domani gioca col Milan, perché devono stare con noi. Però siamo lì, e speriamo che con l’appoggio di sempre possiamo fare una gara e prendere punti”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 19-02-2022


La Lazio cambierà sponsor tecnico dalla prossima stagione

Pandev: “Forse ho sbagliato a non ritirarmi, mi sentivo un peso per il Genoa”