Napoli, Alex Meret parla a Radio Kiss Kiss, parlando della situazione attuale della squadra partenopea in Serie A.

Alex Meret, portiere del Napoli intervistato a Radio Kiss Kiss parla della situazione della sua squadra e personale. Inizia parlando dello stato d’animo del gruppo: “L’umore deve essere positivo. Ora è più difficile raggiungere l’obiettivo Scudetto, ma non dobbiamo smettere di essere perfezionisti e andare in campo per vincere le partite“.

Il rapporto con Spalletti: “Un rapporto di rispetto normale. Io mi metto a disposizione, lavoro al massimo ogni allenamento per farmi trovare pronto. Poi è ovvio che le decisioni spettino a lui, io devo accettarle“.

Sulle molte sconfitte subite in casa: “Sinceramente non me lo so spiegare neanche io perché quando giochiamo in casa c’è una grandissima atmosfera. I tifosi ci stanno spingendo al massimo ed è un dispiacere non portare a casa punti di fronte a loro. La pressione non c’è, non deve esserci, siamo abituati a giocare davanti a tante persone. Spero che questo trend cambi al più presto perché i tifosi lo meritano“.

Se il suo futuro sarà ancora in terra partenopea: “Io lo spero. La società sa che sto benissimo in questa città, quindi il mio obiettivo è questo. Inoltre vorrei provare a giocare qualche partita con l’azzurro Nazionale. Il mio obiettivo è questo e sarà questo anche il prossimo anno“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-04-2022


Italiano: “Fatto il possibile, usciamo a testa alta”

Fiorentina, Piatek: “Cabral? Entrambi vogliamo giocare titolari”