L’attaccante della Fiorentina Krzysztof Piatek è tornato sul suo periodo double-face al Milan raccontando cosa non è andato.

Nel corso della lunga intervista rilasciata a DAZN Krzysztof Piatek ha parlato anche del suo periodo a Milano. “Nei primi sette mesi ha funzionato tutto. Ho fatto tanti gol con Gattuso, poi è arrivato mister Giampaolo che ha cambiato modulo e idea. Era un sistema dove i calciatori non hanno interpretato il proprio ruolo, io ho giocato con Castillejo come attaccante e Suso trequartista, e queste non sono le loro posizioni. In due mesi ho sbagliato io e ha sbagliato la squadra, è stato difficile”.

Se Giampaolo mi ha capito poco? No, però avevo bisogno di tempo per giocare con questo sistema perchè era la prima volta che giocavo con il trequartista e le due punte. Anche io devo capire cosa non ha funzionato. Ma penso che entrambi avessimo bisogno di tempo, due mesi sono stati pochi. Quando sono arrivato al Milan volevo prendere subito il primo giorno la maglia numero 9 ma Gattuso e la società mi hanno detto di prendere la 19 o un altro numero ma non la 9, perchè te la devi conquistare. Dopo sei mesi ho preso la 9 e ho fatto pochi gol, e così tutti i tifosi mi chiedevano perché avessi cambiato numero…“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 23-04-2022


Salernitana-Fiorentina: Bonazzoli sfida Cabral, probabili formazioni

Empoli-Napoli probabili formazioni