L’ex centrocampista della Juventus, ora al Besiktas, Miralem Pjanic è tornato anche sul derby d’Italia del 2018, quello dello scontro con Rafinha.

Miralem Pjanic ha ricordato i vecchi confronti con l’Inter in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. “Io stimo molto Allegri, come allenatore e ancora di più come persona. Mi sembra la persona più giusta per la Juve e i risultati dicono che l’ha risistemata. Nessuno invece dice che sotto pressione è il più bravo. Mi manca l’Italia, sinceramente. Io tornerei molto volentieri. Per farvi capire, l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale mi ha colpito, come se fossi italiano anche io“.

IM_Paulo_Dybala
IM_Paulo_Dybala

Non vorrei parlare dell’Inter-Juve del 2018, in quell’azione, io sono saltato così, non volevo di sicuro fare male. Certo, so che potevo prendere il secondo giallo, ma secondo me la prima ammonizione era stata sbagliata. Anni dopo, mi piacerebbe che si ricordasse la nostra grande rimonta, non una decisione di Orsato. Domenica per me è 50-50, ma può decidere anche Paulo Dybala. Credo che Allegri lo farà giocare dall’inizio. Paulo ha la testa da campione, si farà sempre trovare pronto“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 01-04-2022


Bergomi analizza il derby d’Italia: “Chi non vince è fuori dalla corsa Scudetto”

Dionisi presenta la sfida con la Lazio col dubbio Berardi