La Cremonese deve salvarsi, Mooy merita almeno una stagione in uno dei top campionati europei dopo quanto ha mostrato in Qatar

Aaron Mooy è il centrocampista che ti aspetti da un australiano che gioca al Celtic. Un centrocampista roccioso, non bello da vedere, ma pratico. Portato al gioco difensivo (tra i primi dieci centrocampisti del mondiale per contrasti vinti) è uno di quei giocatori sporchi, ma che esalta le tifoserie. 32 anni, magari troppo vecchio per i club di prima fascia, ma abbastanza esperto per aiutare qualche club nella corsa salvezza.

1) A che squadra servirebbe di più in Serie A?

La Cremonese dovrà lavorare molto duramente per salvarsi. Le qualità della squadra di Alvini ci sono eppure la classifica non sta premiando i grigiorossi. L’inserimento di Aaron Mooy garantirebbe esperienza e grinta che verrebbe apprezzata sulle sponde del Po.

2) A chi prenderebbe il posto?

Charles Pickel e Ascacibar stanno faticando molto nell’impatto con la Serie A. Entrambi sono più giovani dell’australiano, ma in un’ottica di strategia di mercato sono più facilmente piazzabili sul mercato. Pickel in particolare sarebbe in questo caso l’indiziato ad uscire, con Ascacibar prima riserva.

3) Quanto potrebbe essere accessibile come colpo per la Serie A?

4 milioni, per un centrocampista che ha solo più un anno di contratto a 32 anni non sono mai 4 milioni. Un affare low cost con una resa immediata per salvare i grigiorossi.

L’articolo Qatar 2022, quelli che servirebbero alla Serie A: Mooy (Australia) proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 01-01-2023


Lecce voto 7: dal super duo Baschirotto-Falcone all’operato di Baroni

Bianchin: “C’è la tendenza del Milan a salire”