L’allenatore della Roma Josè Mourinho non ha gradito le continue perdite tempo degli scaligeri e la gestione arbitrale nel finale di gara.

Una Roma piena di giovani riesce a riacciuffare l’Hellas Verona che aveva chiuso il primo tempo sullo 0-2; nei minuti finali di gara i giallorossi sembrano averne di più a livello fisico ma gli scaligeri riescono a spezzettare il gioco. È proprio questo che al tecnico Josè Mourinho non va giù: diversi giocatori gialloblù accusano crampi ed infortuni muscolari, l’allenatore si lamenta continuamente e all’ennesima perdita di tempo sfoga la sua rabbia calciando violentemente un pallone in tribuna.

IM_pallone_serie_A_2020
IM_pallone_serie_A_2020

Poco dopo, al 90′ l’allenatore è entrato in campo per protestare con l’arbitro mimando il gesto del telefono ricevendo in cambio il cartellino rosso dal direttore di gara. Mourinho è stato calmato dai suoi collaboratori, ha salutato Tudor e non ha parlato nel post-gara, affidando ad Instagram i suoi pensieri. “Amo il popolo romanista e per loro combatto. Meglio non parlare ma andare a casa e fare una buona cena” il suo post.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-02-2022


Il fondo americano Bain Capital compra la maggioranza dell’Atalanta

Udinese-Lazio probabili formazioni