Il tecnico della Roma José Mourinho ha analizzato la vittoria contro l’Helsinki. Le sue parole a Sky Sport nel post partita

VITTORIA «Dybala Lui ha fatto il primo gol, ma tutta la squadra è entrata nel secondo tempo molto bene. Nel primo tempo siamo stati passivi, eravamo uno in più ma non si vedeva. Nel secondo tempo abbiamo cambiato atteggiamento ed è andata bene. Ci eravamo detti di segnare subito uno o due gol e continuare ad attaccare. Pressare alti e restare offensivi. Mi dispiace per l’Helsinki. Avevano iniziato bene, in 10 hanno avuto difficoltà. Il VAR però ha deciso bene. Loro sono una squadra molto organizzati. La partita era difficile, ma poi l’abbiamo vinta»

ZANIOLO «Questa partita non può essere un riferimento, perché abbiamo giocato in 11 contro 10. Ovviamente lui è importante, ha profondità, ha transizione difensiva, pressa, salta l’uomo. Però mi rifiuto di dire che questa è una partita straordinaria, perché abbiamo giocato con un uomo in più per 70 minuti, non è una partita».

MIGLIORARE «Dobbiamo migliorare anche in fase di costruzione. Abbiamo questa difficoltà, io provo a nasconderla. Davanti abbiamo giocatori super talentuosi, dobbiamo diventare più cattivi. Serve cattiveria per metterla dentro. Anche il Gallo sembra essere preso da questa malattia, oggi l’ho visto fare 4-5 tacchi. Questo non è lui. Lui deve segnare, col ginocchio, con il culo, con la testa. Ha il virus del calcio fantasista. Deve fare gol».

L’articolo Roma, Mourinho: «Gara difficile, bravi a vincerla. Ma dobbiamo essere più cattivi» proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 15-09-2022


Assist Theo Hernandez: contro la Dinamo Zagabria il terzo in Champions

Conferenza Stampa Pioli: sabato alle 14 le parole dell’allenatore