Zaniolo parla alla Gazzetta dello Sport in una lunga intervista del suo attuale momento alla Roma e il futuro.

Il trequartista della Roma è stato subito contattato dalla Gazzetta dello Sport per una intervista, Zaniolo ha così risposto alla domanda sul possibile trasferimento alla Juventus al posto di Dybala: “Mi sembra anche eccessivo essere paragonato a Dybala. Lui è unico, un giocatore fantastico, fortissimo. Vediamo. La vita è imprevedibile, non si sa mai cosa succede. Io mi alleno. E aspetto.

Il pensiero su Ibrahimovic: “Ecco, tra gli obiettivi raggiunti in questa stagione c’è la partita contro Ibrahimovic. Ha vinto il MIlan per 3-1, ma per me è stata comunque bellissima. Io ho coronato un sogno. Non ho avuto il coraggio di avvicinarmi, mi sono vergognato. Ma l’ho studiato da lontano: per l’approccio alla partita, per come si muove da leader carismatico, Ibra è un fenomeno. E sono contento che abbia vinto lo scudetto, lui ha riportato in alto il Milan e se lo meritava. È l’ultimo? Se lui ha ancora voglia…

Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo

Conclusione sul possibile addio: “L’interesse delle grandi squadre mi fa piacere: se pensano a te vuol dire che vali. E questo no, non mi distrae né mi fa montare la testa. Piuttosto mi alleno ancora più motivato: voglio dimostrare che sia giusto essere accostato a questi top club. Se dovessi andare via mi mancherebbero tante persone, non solo Abraham.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Juventus

ultimo aggiornamento: 17-06-2022


Salernitana, Iervolino: “Voglio tenere tutti i nostri gioielli”

Agente Sirigu: “Napoli? Siamo in attesa di capire cosa succederà”