Continua la guerra dialettica tra il presidente della Salernitana, Iervolino e l’ex dirigente Sabatini sulla commissioni.

Dopo che Sabatini aveva parlato di equivoco, tuona ancora Iervolino, il presidente della Salernitana sulla situazione.

Questa la sua risposta: “Nessun equivoco. Sabatini crede di prendere tutti per stupidi, ma di equivoco c’è solo lui. Pensa di essere il più intelligente, ma è stato bugiardo. Lui voleva pagare questa commissione, abbiamo litigato perché io non accetto queste storture.

Spiega la sua visione delle cose sul fatto: “Volevamo corrispondere a Lassana Coulibaly un aumento di stipendio di 200.000 euro, ma per completare l’operazione avremmo dovuto versare un milione al suo agente: un impegno che aveva preso Sabatini, magari per evitare che lo stesso agente si mostrasse sensibile ad altre offerte.

Il suo pensiero sulle commissioni: “Io non mi piegherò mai a questo sistema: se un giocatore riceve una buona offerta da un altro club è libero di andare. Sabatini invece mi ha detto che con certe logiche convive da tempo. E nella chat che condividiamo con l’a.d. della Salernitana e con la responsabile delle pubbliche relazioni ha scritto che, vista la mia posizione in merito alle commissioni, riteneva di non essere l’uomo giusto per la Salernitana.” Conclude.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 06-06-2022


Sabatini minaccia Iervolino: “Lo porto in tribunale”

Sabatini: “Iervolino? mi chiedeva piangendo di salvare la Salernitana”