Il dirigente del Sassuolo, Carnevali al “Il metodo Biscardi e i nuovi media” parla di Raspadori in chiave calcio mercato.

Carnevali, il dirigente del Sassuolo, parla al “Il metodo Biscardi e i nuovi media” di Raspadori all’università di Tor Vergata a Roma.

Queste le parole sulla trattativa: “Le trattative, se ci saranno, verranno avviate a fine campionato come successo lo scorso anno con Locatelli. Anche se mi auguro che siano meno lunghe e snervanti. I rapporti con la Juventus sono però sempre stati buoni.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori

Sull’argomento seconde squadre: “Il problema non è il Sassuolo che non ha una squadra B, la domanda da farsi è perché ce l’abbia soltanto la Juventus. Se le regole non cambiano, è inutile creare una seconda squadra.

Aggiunge: “Le formazioni B dovrebbero essere viste come un percorso di crescita per poter preparare i giocatori giovani alla prima squadra. Per come sono immaginate adesso, questa filosofia non viene rispettata. E poi bisogna intervenire sui costi, oggi proibitivi. Mi auguro che la Figc si muova su questo tema importante.” Conclude così l’intervento l’amministratore delegato del Sassuolo.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 29-04-2022


Rudiger ai dettagli col Real Madrid

Juventus: De Winter, spunta il Sassuolo