Scamacca-gol, ma l’Italia non va oltre il pari: 1-1 contro la Rep. Ceca

Vantaggio degli azzurrini nel primo tempo con il centravanti del Genoa, poi l’autogol di Maggiore. Nel finale espulsi Tonali e Marchizza

L’Italia inizia con un pareggio il suo cammino nella fase a gironi degli Europei Under 21. Con la Repubblica Ceca finisce 1-1, a segno Scamacca nel primo tempo, ma nella ripresa arriva la sfortunata autorete di Maggiore. Gli azzurrini giocano una buona gara, ma calano nella seconda frazione dove sono arrivate anche le espulsioni di Tonali e Marchizza. Prossimo impegno sabato con la Spagna, vincitrice per 3-0 sulla Slovenia.

LA PARTITA

Allo Stadion Z’dezele di Celje partono meglio i cechi che sfiorano il gol all’11’ sulla conclusione ravvicinata di Lingr, ma Carnesecchi si supera. Ancora il numero 12 dopo 2′ minuti impegna il portiere azzurro che deve respingere con i pugni. Al 16′ il primo squillo dell’Italia con il migliore dei suoi, Scamacca. La punta del Genoa, servito da Cutrone, calcia forte con il destro da posizione decentrata: Jedlicka si distende e respinge la sfera. Al 31′ la squadra di Nicolato passa in vantaggio: Cutrone ancora in versione assistman effettua un filtrante per Scamacca che elude l’uscita di Jedlicka e mette dentro. La squadra sembra galvanizzata dal gol e va vicina al raddoppio al 60′, ma la punta di proprietà del Sassuolo non inquadra di poco la porta. Dopo questa occasione la Repubblica Ceca alza il baricentro e attacca con più convinzione e al 75′ trova fortunosamente il pari. sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Karabec, Maggiore spizza di testa, il pallone prende uno strano effetto e va a depositarsi nel sette. Tonali su punizione va vicino al nuovo vantaggio, ma poi viene espulso per un calcio rifilato a Sasinka a gioco fermo. Nel finale l’Italia chiude in 9 uomini per i due gialli rimediati da Marchizza. Il cammino in questo Europeo si fa subito in salita per gli azzurri.