L’allenatore della nazionale Under 21 dell’Italia, Paolo Nicolato appare preoccupato per la situazione dei ragazzi italiani.

L’allenatore dell’Italia Under 21, Paolo Nicolato è apparso in conferenza stampa dove è apparso deluso dall’utilizzo dei giovani italiani, queste le sue parole:

“Abbiamo bisogno di mettere sul piano della discussione l’utilizzo dei giovani. Il calcio italiano rischia di subire questa situazione, abbiamo bisogno di ragazzi per la Nazionale A. Continuando così, saremo costretti a pescare dalla Serie C o naturalizzare oriundi. In attacco praticamente non gioca più nessuno. L’Europa ci sta insegnando molte cose: dobbiamo avere umiltà e occhi. In alcuni reparti non gioca veramente nessuno, come in attacco. Sono preoccupato, spero non ci siano incidenti”.

Serie A

Le novità nella lista dei convocati di Nicolato per l’Italia Under 21: “Cambiaghi del Pordenone ha mostrato continuità, sta bene fisicamente ed è alla pari degli altri. Non importa se gioca in Serie B ed è in una squadra in difficoltà. Le porte della Nazionale sono girevoli: è entrato e può giocarsi le proprie chance. Ha caratteristiche da ala, sono contento di averlo a disposizione. Bove è più mezzala che mediano.”

Le partite che attendono gli azzurrini: “Ci aspettano due partite difficili e due ulteriori prove. Affrontiamo squadre che sfruttano la grande intensità grazie a elementi che giocano molto nei rispettivi campionati. Sono squadre simili per sistemi di gioco. Il Montenegro è aggressivo in casa, dovremo fare attenzione.”

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-03-2022


Scamacca-gol, ma l’Italia non va oltre il pari: 1-1 contro la Rep. Ceca

Under 21, Nicolato: “I giovani italiani giocano poco, in attacco…”