L’allenatore dello Spezia Thiago Motta non è d’accordo con diverse decisioni arbitrali ma è soddisfatto della prova dei suoi.

Thiago Motta si è lamentato a DAZN dell’operato del direttore di gara. “Il secondo giallo ad Amian? Anche il primo non credo fosse necessario: ora ci aspettiamo le scuse che sono state fatte alle grandi squadre in precedenti circostanze. Adesso rido per non piangere ma quando vediamo partite di campionati europei siamo sempre a bocca aperta per lo spettacolo, e poi da noi si vedono episodi come quelli di stasera. Inutile stare qui a commentare. Mi aspetto delle scuse anche per l’episodio del rigore: c’era un dubbio e si è fischiato il fallo”.

Come società ci attendiamo delle scuse, perché è una cosa che in questo campionato è già successa ad altre squadre. Capisco che la pressione è più alta visto che siamo nella fase finale del campionato, le grandi fanno pressione ma noi aspettiamo le scuse. Non commento l’intervento del Var, ma nel corso del campionato abbiamo chiesto scusa per alcuni episodi girati a nostro favore. In ogni caso noi continueremo a lavorare seguendo la nostra strada. Al di là del risultato vado a casa sereno, così come i giocatori devono essere orgogliosi di loro stessi: hanno giocato da squadra, insieme, aiutandosi. Sono felice di questo spirito, da oggi fino alla fine del campionato è questa la strada da seguire”. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 28-02-2022


Abraham: “Sembrava una partita maledetta, ero io il rigorista designato, Pellegrini mi ha aiutato molto”

Tudor: “La salvezza era l’unico obiettivo, ora proviamo a vincere il più possibile”