Il centrocampista del Milan Sandro Tonali, autore ieri di una doppietta decisiva, racconta come ha superato le difficoltà dell’anno scorso.

Sandro Tonali sembra un altro giocatore rispetto a quello visto la passata stagione, l’ex Brescia ha provato a spiegare cosa è cambiato in lui a Rivista Undici. “All’inizio è stato difficile perché sono arrivato in un momento in cui la squadra andava a duemila all’ora, andava tutto beneCol passare del tempo è stato importante mister Pioli che mi è venuto molto incontro durante l’anno. In estate ho avuto tempo di staccare, riposare la testa, azzerare e ripartire”.

Sandro Tonali
Sandro Tonali

Nel calcio questa è una cosa che può darti una seconda possibilità, come è successo a me. Sapere che il Milan puntava ancora su di me è stata la cosa fondamentale, poi in campo non saprei dire cosa sia cambiato. Mi hanno aiutato anche le 80 partite di gavetta col Brescia, aver masticato il pane duro della Serie B. Era facile fare bene due o tre partite e poi tornare alla media dell’anno scorso, per fortuna è andata diversamente. Poi certo il fatto di essere cresciuto guardando il Milan e tifando dallo stadio è stato importante. Questo club mi dà un senso di di felicità e serenità. E Maldini e Massara trasmettono amore immenso per il Milan”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 09-05-2022


Sabatini: “Ieri piccolo incidente, ora andiamo a Empoli a far punti”

Maldini: “Complimenti ai ragazzi, bravi a non arrendersi ad inizio gara”