Napoli e Inter si dividono la posta in palio: è 1-1 al Maradona. Alcune insufficienze tra i campioni d’Italia.

Non è un’Inter brillantissima quella che gioca a buon ritmo per soli 45 minuti. Una serata che sarebbe potuta diventare storta e un punto che non è da buttare. Handanovic protagonista in positivo del match: la sua uscita su Elmas vale quanto un gol e rispedisce al mittente le critiche: il suo voto è un 7. Skriniar tiene su il reparto (6.5) ma è un po’ nervoso. Dimarco propositivo (6.5), merita altre chance. De Vrij, con due errori imperdonabili, rischia di compromettere la partita dell’Inter: voto 4.5.

Curva Nord Inter

Dumfries cade nel più banale dei “vorrei ma non posso”, con la sua fisicità avrebbe potuto scavare un solco sulla fascia contro Mario Rui: per l’olandese è soltanto un 6. Perisic dall’altra parte è vivace e la sua gara in fase difensiva è magistrale: voto 6.5. La cerniera di centrocampo delude. Spalletti fa seguire a uomo Brozovic (5.5) e il croato perde un paio di palloni sanguinosi. Su una ripartenza del Napoli Osimhen spara addosso ad Handanovic. Calhanoglu e Barella non brillano (voto 5.5). Lautaro Martinez è ancora lontano parente del calciatore ammirato nella prima parte di stagione (voto 5). Dzeko (7) ha il merito di segnare un gol importante, pesante per la classifica e per lo stato d’animo della squadra. Per Farris, in panchina al posto di Inzaghi, voto 5.5. L’Inter avrebbe potuto fare meglio dal punto di vista tecnico. Mezzo punto in meno per il peggior primo tempo della stagione.

di Riccardo Amato

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 12-02-2022


Napoli e Inter non si fanno male: è 1-1 al Maradona

Spalletti in conferenza: “Pari giusto. Osimhen sarà un campione”