Isaac Success è uno dei calciatori più osservati dell’Udinese, la mezza punta si racconta alla Gazzetta dello Sport.

Isaac Success, mezza punta dell’Udinese, si racconta alla Gazzetta della Sport, queste le sue parole sulla Serie A: “Sicuramente la Premier oggi è il campionato più ambito. E’ stimolante. Il 90% dei calciatori vuole giocarci per l’alto livello che ha. Ma al Watford non è andata bene perché sono stato pure sfortunato. Troppi infortuni. Caviglia, tendine, problemi muscolari. Volevo misurarmi con la Serie A e volevo essere riconoscente a Gino per quel che ha fatto per me. E sono venuto a Udine”.

Success parla di Beto: “E’ un privilegio giocarci accanto. Cerchiamo l’intesa. La squadra lavora e si spende molto per lui che è giovane ed è fantastico. Può migliorare molto”.

Sul futuro: “Voglio restare a Udine, il più a lungo possibile. Mi sto divertendo molto.”

Conclude così: “Mi trovo molto bene qui. Sto tanto a casa e gioco alla play con l’Udinese, sempre col club in cui sono. Sono concentrato sul lavoro, spero sempre di giocare, come tutti. Ora sono a posto. Mi sono ambientato subito perché l’organizzazione è perfetta e già conoscevo dal Watford Pereyra, Deulofeu, Pussetto, Zeegelaar: mi hanno spiegato tutto. E con Zeegelaar sono amico, ci vediamo fuori per mangiare”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Udinese

ultimo aggiornamento: 08-04-2022


Real Madrid, Benzema: “Con Mbappé ci capiamo bene in campo”

Milan, Saelemaekers: “È un momento così, ma resto concentrato”