Fikayo Tomori

Il giornalista de Il Giornale Gianni Visnadi ritiene che per il club rossonero l’ideale sia optare per un allenatore italiano.

Radio Rossonera ha intervistato Gianni Visnadi che ha fatto un bilancio della stagione del Milan per poi indicare cosa gli serve per lottare per vincere lo Scudetto. “Io penso che il Milan sia molto più forte di quello che ha dimostrato quest’anno, non vale 20 punti in meno dell’Inter e non vale 6 derby persi di fila contro l’Inter. Deve fare delle cose, è evidente. Quest’anno il centravanti lo prenderanno per forza, perché quello che avrebbe avuto 38 anni si è fatto da parte e obbliga così la proprietà a prenderlo. Ed è la prima cosa da fare”.

Cosa serve per tornare al vertice

Poi un giocatore per reparto, come si dice sempre, è una cosa giusta. Ma l’altra cosa molto importante che dovrà fare il prossimo allenatore sarà riportare i giocatori della difesa al loro vero valore. In questi mesi non credo che Tomori, Kalulu e lo stesso Thiaw abbiano disimparato a giocare. Credo sia necessario un reset tecnico-tattico e questo da solo porterà energia e linfa nuove. Il Milan non è una squadra da rifare o che deve comprare 5 titolari per lottare per lo Scudetto. Il Milan deve indovinare l’allenatore”.

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

Sul nuovo tecnico

“Io penso che notizie con la N maiuscola, ve lo dico onestamente, non le abbia nessuno. Penso che il Milan in queste settimane ha fatto uscire quel che ha voluto, Lopetegui compreso, perché gli faceva comodo. Mi piacerebbe pensare che la brusca sterzata non sia dovuta alla petizione e alla sollevazione social, ma che semplicemente era una valutazione chiusa lì. Detto questo, come caratteristica principale io vorrei che fosse un allenatore italiano o che conosca la Serie A. Tra i nomi stranieri che si fanno penso Fonseca sia il più adatto: è stato in Italia recentemente, conosce il calcio italiano e per lui sarebbe più facile che per gli altri. La Juventus si è mossa per prima e ha preso il migliore che c’è sulla piazza (Thiago Motta, ndr). Non riesco sinceramente a capire perché il Milan non pensi a Sarri o a Italiano. Li vedrei meglio e davanti a Fonseca. Dico che il portoghese è il meglio perché, tra quelli che escono, mi sembra il più convincente. Però prenderei un italiano”.

L’articolo Visnadi: “Non credo che i difensori abbiano disimparato a giocare, non capisco perché non si pensa a Sarri e Italiano” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 17-05-2024


Musah: “Anno positivo per me, l’anno prossimo vogliamo vincere il campionato, ecco qual è il mio ruolo preferito”

Bucciantini: “Anche le vittime di Conte lo vogliono ora, Pioli merita un saluto superiore”