Il giornalista della Gazzetta dello Sport, Alessandro Vocalelli parla della coppia Inter, Dzeko Lukaku vista nell’ultima amichevole.

Alessandro Vocalelli della Gazzetta dello Sport parla così dell’amichevole contro la Reggina da parte dell’Inter, ma pone lo sguardo precisamente sulla coppia d’attacco: “E così l’Inter ha sperimentato in amichevole – con la Reggina – la nuova coppia d’attacco, formata da Dzeko e Lukaku. Entrambi – in attesa del ritorno del campione del mondo Lautaro Martinez – sono anche andati in gol. Ma non è questo che conta e non è certo il tabellino dei marcatori che interessava a Simone Inzaghi. Sotto osservazione, piuttosto, la tenuta atletica del belga e la coesistenza con Dzeko, per quello che è stato – anche legittimamente – presentato come “l’attacco pesante”.

Conclude così sulle colonne del giornale: “Definizione comprensibile, considerando la struttura fisica dei due, che però rischia di fare un torto al bosniaco, forse il più tecnico degli attaccanti del campionato italiano. Perché non avrà la forza di Giroud, la potenza di Vlahovic, la falcata di Abraham, l’esplosività di Osimhen o lo scatto bruciante di Immobile, ma Dzeko ha una qualità – il tocco del trequartista su un fisico da ariete – che lo rende a suo modo unico. È per questo che rappresenta il complemento ideale per Lautaro Martinez, a cui apre gli spazi con le sue corse all’indietro; ed è per questo che può essere anche la spalla perfetta – e non è riduttivo – per Lukaku“.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

Inter

ultimo aggiornamento: 24-12-2022


Boninsegna: “Pensando all’Inter, sarebbe una boccata d’ossigeno”

La differenza tra me e te: Messi e Mbappé