Mondiali 2018: i giocatori della Russia inalavano ammoniaca prima delle partite (Video)

Il medico della Russia si difende: "Tutto regolare"

Il percorso della Russia nei mondiali di casa ha appassionato molti tifosi di calcio. I giocatori agli ordini di Stanislav Čerčesov si sono resi protagonisti di un ottimo mondiale, arrivando a sfiorare l'impresa di una qualificazione in semifinale sfumata solo ai calci di rigore contro la Croazia. I giocatori della nazionale russa hanno sorpreso un po' tutti sul campo; probabilmente nessuno si aspettava di vederli arrivare così avanti, anche in ragione del 70esimo posto che occupano nel Ranking Fifa, alle spalle di moltissime nazionali che non si sono neanche qualificate per la fase finale della competizione.

A gettare un'ombra sul Mondiale della Russia ci ha pensato il giornale tedesco Bild, che ha posto l'attenzione su alcune immagini che sono sfuggite ai non addetti ai lavori. Prima delle partite i giocatori russi sono infatti stati immortalati mentre si portavano al naso dei batuffoli di cotone imbevuti di ammoniaca. Questa cosa l'hanno fatta anche nei tunnel degli stadi, poco prima degli inni nazionali e quindi del fischio d'inizio delle partite.

Il medico della Federazione Russa, Bezuglov, è subito intervenuto, difendendosi dalle accuse di doping: "Si trattava solo di ammoniaca messa su batuffoli di cotone per essere respirata. Non ha nulla a che fare con il doping. Lo fanno migliaia di atleti. Il forte odore è quello classico dell'ammoniaca, ma è una cosa che possono fare tutti, con del cotone e con dell'ammoniaca presa in farmacia".

La spiegazione di Bezuglov non ha però convinto l'opinione pubblica, anche in ragione delle numerose squalifiche degli atleti russi dalle competizioni internazionali. Non è chiaro se l'ammoniaca abbia effetti dopanti, anche se non rientra tra le sostanze vietate. Non è vietata in quanto tale, ma è allo stesso tempo vero che normalmente l'ammoniaca non viene inalata se non nel caso di uno svenimento. Il capo dell'agenzia statunitense antidoping, Travis Tygart, ha invitato la Fifa a sottoporre la nazionale russa a test aggiuntivi perché "miglioramenti così improvvisi delle prestazioni vanno monitorati". La Fifa, dal canto suo, ha definito la Russia come "una delle squadre maggiormente monitorate".

giocatori-russia-ammoniaca.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO