Wenger vuole Cavani, ma De Laurentiis lo blocca: "Non ho bisogno di soldi"

E' l'oggetto del desiderio di alcuni club europei, quelli più opulenti. Dall'Inghilterra non è certamente la prima volta che il nome di Edinson Cavani viene accostato ad un club della Premier League. Per accaparrarsi le prestazioni dell'attaccante uruguaiano servono soldi, molti soldi. E forse non bastano neanche a quelli, a giudicare dalla reazione di Aurelio De Laurentiis ogni qualvolta torna in auge l'argomento. Solo un mese fa il numero uno del Napoli raccontava di aver rifiutato un'offerta da 55 milioni di euro proveniente da Oltremanica. Secondo il Daily Mail (e non solo) il club che avrebbe avanzato la proposta dorata sarebbe il Manchester City.

Il patron degli azzurri, a quanto pare, non vuole assolutamente privarsi del bomber sudamericano. In questi casi solo un'offerta irrinunciabile (quanto?) potrebbe far cambiare idea, o al limite la volontà del calciatore di fare un'altra esperienza che indurrebbe la maggior parte dei presidenti a prenderne atto. Sempre dall'Inghilterra arrivano importanti dichiarazioni di Arsene Wenger in persona. L'allenatore francese indica senza mezze misure Edinson Cavani come l'obiettivo numero uno del calciomercato dei Gunners. Il club londinese avrebbe ancora un tesoretto da spendere (circa 30 milioni di euro) grazie ai soldi ricavati dalla cessione di Robin Van Persie al Manchester United, avvenuta lo scorso agosto. Queste le parole al miele di Wenger su Cavani:


Le foto di Edinson Cavani

Le foto di Edison Cavani
Le foto di Edison Cavani
Le foto di Edison Cavani

"Cavani? Mi piace molto come giocatore. Costa tanto? Nessuno lo nega. Ma il nostro tesoriere vive vicino a me ed è sempre pronto in attesa che arrivi il calciatore giusto. Il più delle volte i prezzi si abbassano nell'ultima settimana di mercato. È per questo che il 90% degli acquisti vengono fatti nelle ultime 48 ore".

Ma gli ammiratori di Cavani sono ovunque. Qualche giorno fa Luis Cavani, il padre del calciatore, ha rilasciato un'intervista a Marca tv in cui lanciava segnali di stima e amore verso il Real: "Il Real Madrid? Sarebbe la migliore squadra possibile, l'ideale per mio figlio. Abbiamo sempre ammirato il Real. Il Real è una squadra che ogni partita ha almeno 10 occasioni da gol e sarebbe la situazione perfetta per Edi. Stiamo aspettando di vederlo in una grande squadra, che sia Real, Barcellona o una formazione inglese di altissimo livello".

Per De Laurentiis il discorso non esiste neanche in partenza:

"Per Cavani mi hanno già offerto 55 milioni di euro, e ho detto di no. Mi serve lui, non i soldi. Confido nella sua professionalità. Lui sa che da noi è 'the number one of the city': non credo che in altri luoghi o in altre squadre più blasonate di noi possa identificarsi così con città, maglia, tifosi".

  • shares
  • Mail