Juventus, Chiellini recupera ma potrebbe saltare il Siena perché diffidato


Giorgio Chiellini ha recuperato dall'infortunio che lo ha tenuto fuori dallo scorso fine dicembre (lesione al polpaccio destro). Il difensore, che si sta allenando regolarmente con il resto della squadra, sarà quasi sicuramente convocato da Antonio Conte per la gara di domenica prossima contro il Siena.


Tuttavia l'allenatore salentino potrebbe decidere di risparmiarlo e di tenerlo in panchina per una questione legata ai cartellini gialli. Infatti il difensore 28enne è diffidato e in caso di nuova ammonizione salterebbe il big match del San Paolo contro il Napoli previsto per venerdì 1 marzo. Una gara che potrebbe valere una stagione intera e che quindi Conte, che di solito non fa calcoli e che si affida con poca convinzione al turnover, non vorrebbe affrontare con un handicap non indifferente.

Peraltro Chiellini non è l'unico tra i bianconeri a rischiare in questo senso.
Nella sua stessa condizione ci sono Barzagli, Vidal, De Ceglie, Pirlo e Matri, uomini, chi più chi meno, importanti nello scacchiere tattico bianconero. Così Conte potrebbe essere influenzato da tutto ciò per le sue scelte: per esempio Barzagli potrebbe cedere il posto a Marrone (ma le varianti in difesa non sono poche, con Peluso e Caceres scalpitanti), mentre Matri quasi sicuramente sarà in panchina lasciando spazio a Giovinco al fianco di Vucinic. Invece per i due centrocampisti centrali le possibilità che siano risparmiati sono più basse, sebbene Pogba sia pronto.

Anche nel Napoli ci sono diffidati. Gamberini, Pandev, De Sanctis, Calaiò salterebbero la gara contro la Juventus in caso di nuovo cartellino giallo. Mazzarri nella gara di lunedì 25 dovrebbe comunque schierare titolari il portiere e l'attaccante macedone.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail