Sampdoria – Inter 0-2 | Risultato Finale | Doppietta di Palacio

Sampdoria – Inter, il recupero della gara rinviata al 3 aprile 2013 in diretta dallo Stadio Marassi di Genova. Le formazioni, le notizie e la cronaca live della partita con calcio d’inizio previsto alle 18.30

di

Sampdoria – Inter 0-2, vincono i nerazzurri in una gara bruttina decisa dal solito ottimo Palacio. Tre punti d’oro per l’Inter che torna a -7 dal terzo posto e spera di sfruttare “il calendario favorevole”.

Sampdoria – Inter 0-2 | Video Gol (Palacio)

.

Sampdoria – Inter 0-2 | La Fotogallery

Sampdoria - Inter 0-2 (Palacio doppietta): le foto della partita
Sampdoria - Inter 0-2 (Palacio doppietta): le foto della partita
Sampdoria - Inter 0-2 (Palacio doppietta): le foto della partita
Sampdoria - Inter 0-2 (Palacio doppietta): le foto della partita


45’+4 – Triplice fischio.

45’+3GOOOOOOOL INTER!! PALACIO!! Fa tutto solo l’ex Genoa in contropiede, partita chiusa nel recupero. Tre punti all’Inter, Samp sconfitta.

45’+2 – Poli lotta con Zanetti, riesce a liberarsi al tiro, Handanovic blocca.

45′ – Quattro minuti di recupero.

44′ Occasione Inter!! Pereira lancia Palacio che vince il duello fisico con Gastaldello, entra in area allargando per Guarin che da buona posizione spara altissimo.

42′ – Trattenuta plateale di Kovacic ai danni di Obiang, cartellino giallo.

40′ – Per dirla in maniera prosaica “non succede proprio nulla”, intanto esce Krsticic ed entra Munari.

36′ – Poulsen guadagna un calcio di punizione dal limite dell’area, va Maxi Lopez, Handanovic parla senza problemi.

33′Mustafi e Gastaldello chiudono Palacio, il tedesco ha problemi al ginocchio dopo lo scontro con il compagno di squadra.

30′ – Cambio nella Samp, fuori Estigarribia dentro il danese Poulsen.

29′ – Gara tutt’altro che esaltante, nessuna occasione da gol vera negli ultimi 20 minuti.

24′ – Ancora un calcio di punizione sprecato dalla Samp che non trova conclusioni pericolosi né la testa dei saltatori.

22′ – Fuori Cassano dentro Kuzmanovic, Stramaccioni si copre molto per proteggere il gol di vantaggio.

19′De Silvestri arriva sul fondo, azione pericolosa, ma il cross arretrato e rasoterra non è preciso.

17′ – La Samp non riesce ad entrare in area, alla fine Obiang dopo un prolungato possesso palla calcia da fuori, attento Handanovic.

14′ – Cambio anche per Delio Rossi, dentro Maxi Lopez, fuori Sansone.

12′ – Sostituzione Inter, fuori Jonathan dentro Silvestre.

10′OCCASIONE INTER!!! Suggerimento dentro l’area per Palacio che gira di prima in rete, Mustafi lo chiude in scivolata mandando in angolo.

8′ – Ritmi lenti, la Samp prova a rimontare il gol di Palacio, ma per il momento senza creare grossi pericoli, Inter non esaltante di rimessa.

5′ – Sansone rientra sul sinistro lasciando lì Pereira, Handanovic si rifugia in angolo sulla conclusione dell’ex Torino.

4′ – Calcio d’angolo per la Samp, sulla battuta Handanovic esce bene con il pugno. Parte il contropiede nerazzurro, Cassano spreca.

3′Palombo alla battuta, palla abbondantemente fuori.

2′Obiang contrastato da Guarin guadagna una punizione dai 30 metri, posizione defilata.

1′ – Sampdoria – Inter, inizia la ripresa.

Le squadre rientrano in campo dopo il primo tempo chiuso con l’Inter in vantaggio grazie al gol dell’ex genoano Palacio. Partita non entusiasmante, vedremo se la rete “risveglierà” la Samp.



46′ dopo un minuto di recupero, termina il primo tempo.

45′ altra conclusione di Palacio. La palla termina a lato.

44′ la Samp reagisce subito. Poli, in area, non riesce a concludere. Subito dopo, Estigarribia manda alto di poco.

42′ GOOOOOL!!!! cross di Pereira, Palacio colpisce di testa e segna. Inter in vantaggio.

41′ l’Inter spinge con Garbano, Jonathan e Palacio ma gli spazi non si trovano.

39′ punizione per la Samp dopo un fallo su Icardi. Estigarribia cerca Gastaldello con un cross morbido. Handanovic legge bene l’azione e interviene.

36′ Juan Jesus scivola due volte in area e Icardi gli soffia il pallone. La difesa nerazzurra rimedia, rifugiandosi in corner.

34′ grande conclusione di Krsticic. Ottima parata di Handanovic.

33′ cross di Krsticic, Estigarribia stoppa alla perfezione, crossa ma la difesa interista libera.

30′ percussione di Zanetti che conquista un calcio di punizione. Il successivo schema su punizione non dà i frutti sperati.

29′ Guarin cerca di liberarsi per il tiro, Palombo non lo perde di vista e lo chiude.

27′ fallo di Gargano su Estigarribia. Gioco fermo.

25′ corner per l’Inter. Cassano batte corto, la difesa blucerchiata libera.

24′ tiro fuori area di Poli che non inquadra la rete.

22′ Poli ammonito per simulazione dopo un leggero contatto con Juan Jesus. Poli, diffidato, salterà la prossima partita.

20′ calcio d’angolo per la Samp. Cross di Sansone, colpo di testa insidioso di Icardi. Handanovic è attento.

17′ cross di Obiang, Icardi non si coordina bene. Il colpo di testa non trova la porta.

16′ cross troppo sul portiere di Estigarribia.

14′ contatto sospetto di Ranocchia su Poli. L’arbitro non fischia ma il fallo c’era.

13′ palla morbida di Cassano per Palacio che calcia da posizione defilata. Il tiro termina fuori.

12′ Krsticic e Poli non si intendono. Palla sul fondo.

9′ contatto Gargano – Sansone. Punizione per i blucerchiati. Batte Palombo: palla molto alta.

8′ altro cross di Jonathan, Palombo libera senza problemi.

5′ su assist di Cassano, cross rasoterra di Jonathan. Troppo sul portiere.

3′ occasione per Palacio da solo davanti al portiere. Romero, però, ferma l’iniziativa dell’attaccante. Sul successivo tiro di Palacio, l’Inter conquista un corner.

1′ la prima occasione è per Sansone. Il colpo di testa dell’attaccante è centrale, nessun problema per Handanovic.

18:32 Inizia la partita!

18:31 le squadre entrano in campo.

18:04 Sampdoria – Inter, dove vederla in tv o in streaming? Il match andrà in onda, come di consueto, sia su Sky Calcio che su Mediaset Premium. Per quanto riguarda Sky, i canali saranno Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD con telecronaca di Federico Zancan e commento tecnico di Beppe Bergomi. Su Mediaset Premium i canali scelti sono Premium Calcio, Premium Calcio 3 e Premium Calcio HD. La telecronaca sarà a cura di Federico Mastria mentre il commento tecnico sarà di Ilario Castagner. Per quanto riguarda lo streaming Sampdoria – Inter sarà disponibile sia su Premium Play di Mediaset che su Sky Go. Altra alternativa è certamente il nostro live testuale, con fermo immagini, a partire dalle ore 18:30. A tra poco!

17:56 queste sono le formazioni ufficiali, salvo sorprese dell’ultim’ora, di Sampdoria – Inter. Il calcio d’inizio avverrà tra circa trenta minuti.

Sampdoria – Inter | Formazioni Ufficiali

SAMPDORIA – Romero, Mustafi, Palombo, Gastaldello, De Silvestri, Poli, Kristicic, Obiang, Estigarribia, Sansone, Icardi. All. Rossi

A disposizione: Da Costa, Berni, Rodriguez, Renan, Maresca, Castellini, Lopez, Munari, Berardi, Poulsen, Soriano, Rossini.

INTER – Handanovic, Jonathan, Ranocchia, Juan Jesus, Alvaro Pereira, Zanetti, Kovacic, Gargano, Guarin, Cassano, Palacio. All. Stramaccioni

A disposizione: Belec, Carrizo, Silvestre, Schelotto, Alvarez, Kuzmanovic, Rocchi, Benassi, Samuel, Pasa.

Sampdoria – Inter: i nerazzurri tornano in campo dopo la sconfitta di sabato contro la Juventus a San Siro. Occasione d’immediato (e quantomai necessario) riscatto per Stramaccioni e i suoi ragazzi impegnati nella sempre più complicata rincorsa alla zona Champions League. Nell’ultimo turno le vittorie di Milan e Napoli hanno reso davvero preoccupante il distacco del terzo posto. I nerazzurri al momento sono sesti e rischierebbero di rimanere fuori anche dall’Europa League, i punti da recuperare ai rossoneri sono ben 10, per questo nel recupero della 29° giornata a Marassi contro la Sampdoria l’Inter deve assolutamente vincere. Centrare i tre punti significherebbe tornare almeno a -7 dal terzo posto e riagganciare la Lazio che battendo sabato il Catania ha ripreso la sua marcia.

La partita venne rinviata prima della pausa per gli impegni delle nazionali, un violento acquazzone suggerì prudenza alle autorità locali che temevano possibili esondazioni nella città di Genova, con lo Stadio Marassi tutt’altro che al sicuro in caso di fenomeni di grande rilevanza. Quella decisione fu una manna per l’Inter che avrebbe dovuto giocare in trasferta dopo l’eliminazione contro il Tottenham in Europa League arrivata con la coda dei supplementari. Sarà stato davvero un vantaggio? Difficile dirlo, fatto sta che questo recupero è comunque “vicino” ad una partita impegnativa e sentita come quella del Derby d’Italia. Giorno più giorno meno di riposo la Samp era e resta un avversario difficile da affrontare in trasferta almeno da quando in panchina è arrivato Delio Rossi.

I blucerchiati sono reduci dal pareggio a reti bianche di Bergamo con l’Atalanta, ormai quasi 25 giorni fa persero a Cagliari, ma prima di allora raccolsero sei punti in 2 partite battendo Parma e Chievo in casa. Difficile valutare le condizioni fisiche della Samp con tutte queste “pause” forzate, ma certo è che Delio Rossi vuole proseguire nel ruolino di marcia che gli ha consentito di portare la squadra fuori dalle secche della zona retrocessione. Bastano quattro punti per raggiungere l’agognata soglia di quei 40 ritenuti la sicurezza matematica di rimanere in Serie A anche nella prossima stagione, quale occasione migliore per metterne qualcuno in cascina che un big match come quello contro l’Inter da giocare in casa?

Nell’Inter sono tre i sicuri assenti, tutti per motivi fisici. Oltre ai lungodegenti Milito, Obi e Mudingayi anche Chivu, Nagatomo e Stankovic non sono stati convocati per la partita con la Samp. Il giapponese deve ancora recuperare al meglio dall’infortunio al ginocchio, Chivu ha rimediato un colpo al piede contro la Juventus e Stankovic sente dolore ad una caviglia malconcia da diversi giorni.

Stramaccioni recupera in difesa Juan Jesus, squalificato avrebbe dovuto saltare la Sampdoria, l’unico scontento dello slittamento della partita (tifosi a parte) è stato proprio il giovane brasiliano che è dovuto rimanere in tribuna nel match con la Juventus. In attacco non sono previste sorprese, Cassano e Palacio sembrano destinati alla conferma, con il numero 99 in campo contro la sua ex squadra e l’ex genoano (odiatissimo dai doriani) che tornerà a respirare aria di derby. Previsto l’impiego dal primo minuto di Guarin, sabato entrato soltanto nella ripresa e non sufficiente per evitare la sconfitta con la Juve nonostante un grande impatto sulla partita.

Per quanto riguarda la Sampdoria probabile la coppia d’attacco SansoneIcardi con gli unici assenti Eder e Costa. Rossi ha convocati 23 giocatori, ma ha ancora una paio di dubbi sulla formazione iniziale attacco a parte. Proprio al posto di Costa dovrebbe giocare Rossini mentre salgono le possibilità per Berardi di occupare la fascia in sostituzione di De Silvestri che nell’ultimo allenamento ha preso un colpo e potrebbe non essere al meglio.

Arbitrerà la sfida Luca Banti, Gervani e Giannoccaro saranno i giudici di porta, stesso sestetto arbitrale che avrebbe dovuto dirigere la partita rinviata il 17 marzo scorso.

Calcio d’inizio di Sampdoria – Inter previsto per le 18.30, orario obbligato per via dell’impossibilità a far disputare in contemporanea partite del campionato maggiore e quelle delle competizioni europee. Domani sera alle 20.45 si giocherà anche la Champions League, i tifosi delle due squadre potranno godersi anche quei match pochi minuti dopo il fischio finale di Samp – Inter. Seguiremo il match in diretta con tutti gli aggiornamenti del caso, a dopo!

Sampdoria – Inter | Le probabili formazioni

Sampdoria: Romero, Rossini, Palombo, Gastaldello, De Silvestri, Poli, Krsticic, Obiang, Estigarribia, Sansone, Icardi.

A disposizione: Da Costa, Castellini, Renan, Mustafi, Berardi, Rodriguez, Munari, Maresca, Soriano, Maxi Lopez, Poulsen

Inter: Handanovic, Ranocchia, Samuel, Juan Jesus, Zanetti, Gargano, Kovacic, Pereira, Guarin, Palacio, Cassano.

A disposizione: Carrizo, Belec, Schelotto, Silvestre, Pasa, Jonathan, Kuzmanovic, Alvarez, Benassi, Rocchi

I Video di Calcioblog