Milan-Napoli 1-1 | Telecronache di Crudeli, Pellegatti e Auriemma | Video

Milan – Napoli 1-1 commentata in diretta da Tiziano Crudeli e Carlo Pellegatti, telecronisti tifosi dei rossoneri, e da Raffaele Auriemma, telecronista tifoso del Napoli.

di antonio

Milan e Napoli pareggiano il posticipo della domenica nella 32esima giornata, la penultima gara in programma prima di Lazio – Juventus che chiuderà il turno. E’ un pareggio che, ovviamente, fa più comodo al Napoli. Gli azzurri hanno mantenuto i quattro punti di vantaggio sui rossoneri, al secondo posto, preferendo gestire il risultato nella ripresa nonostante l’inferiorità numerica. E’ un campionato ottimo, ad ogni modo, quello della squadra di Walter Mazzarri che rispetto alla scorsa stagione ha totalizzato ben 15 punti in più. L’obiettivo della Champions League è ormai vicinissimo per la gioia dei tifosi azzurri e soprattutto di Aurelio De Laurentiis che non ha mai nascosto un certo “fastidio” per la competizione minore, l’Europa League.

Dall’altra parta, in casa Milan, ha fatto abbastanza scalpore l’esclusione di El Shaarawy per scelta tecnica, in questa partita. A fine partita Massimiliano Allegri ha spiegato l’accantonamento dell’attaccante savonese con queste parole: “El Shaarawy aveva bisogno di ricaricare le batterie a livello fisico e mentale, soprattutto mentale. Se tutti i giocatori devono giocare 50 partite, l’anno prossimo facciamo una rosa di 14 giocatori, c’è anche l’aspetto psicologico che conta. È normale che Stephan deve crescere, nelle ultime gare non era stato all’altezza rispetto ad inizio stagione. Nel calcio ogni tanto si perde la misura delle cose. Vale per lui come per De Sciglio”.

Per Mazzarri, invece, era giunta l’ora di spiegare ai giornalisti e al pubblico il significato della frase pronunciata qualche mese fa in cui alludeva ad una pausa di riflessione dopo questa stagione. Il tecnico toscano ha smentito parzialmente, non ci sarà nessun anno sabbatico. Pochi minuti dopo il triplice fischio della gara contro il Milan ecco le sue parole ai microfoni di Mediaset Premium e di Sky Sport:

“Io ho solo detto che se non avessi avuto gli stimoli giusti mi sarei fermato per qualche mese, non per un anno. Finiamo il campionato, è troppo presto. Quello che stiamo facendo è bellissimo. Le valutazioni vanno fatte con calma e a mente fredda. L’obiettivo Champions ancora non è stato centrato, non possiamo mollare nulla. Non sono soddisfatto del risultato, abbiamo schiacciato il Milan e speravo di vincere questa partita, ai punti avremmo meritato la vittoria. Sono soddisfatto del lavoro della mia squadra, della crescita di questi anni sotto gli occhi di tutti. Nel finale, soprattutto in superiorità numerica, speravo di vincere ma non siamo abbastanza cinici e concediamo sempre qualcosa, anche in termini di approccio alla gara”.

Foto | Milan-Napoli | Sassi contro il pullman del tifosi partenopei


Foto | Milan-Napoli | Sassi contro il pullman del tifosi partenopei
Foto | Milan-Napoli | Sassi contro il pullman del tifosi partenopei

Milan – Napoli 1-1: gol di Flamini e Pandev (Le Foto)

Milan - Napoli 1-1: gol di Flamini e Pandev (Le Foto)
Milan - Napoli 1-1: gol di Flamini e Pandev (Le Foto)
Milan - Napoli 1-1: gol di Flamini e Pandev (Le Foto)

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO PELLEGATTI

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI RAFFAELE AURIEMMA

I Video di Calcioblog