Roma, Aurelio Andreazzoli punta su Destro per la Coppa Italia: “Con l’Inter, sarà la sua partita”

L’allenatore dei giallorossi punta sull’attaccante 22enne per battere l’Inter e accedere alla finale della coppa nazionale.

L’allenatore della Roma, Aurelio Andreazzoli, subentrato a stagione in corso a Zdenek Zeman, vuole la Coppa Italia, sia per salvare la stagione dei giallorossi che per riconfermare il suo posto sulla panchina della Roma. L’ultimo scoglio per accedere alla finale della coppa nazionale si chiama Inter e per la semifinale di ritorno della coppa nazionale, l’allenatore 59enne ha deciso di puntare tutto su Mattia Destro.

Andreazzoli, infatti, è convinto che l’attaccante 22enne mostrerà il suo valore nel match contro la sua ex squadra ed è per questo che ha deciso di lasciarlo fuori nella trasferta vincente contro il Torino, nell’ultima giornata di campionato:

Destro lo abbiamo lasciato a riposo anche a Torino e lo abbiamo fatto lavorare di più. Quella di mercoledì sera sarà la sua gara. Perché è il suo rientro. Perché è un ex e perché la sfida è importante. Anche se non sarà al 100 per cento speriamo bene.

L’allenatore ha anche svelato la condizione fisica attuale di altri giallorossi importanti:

Abbiamo fatte le cose con calma restando in zona. Pjanic non sta bene, non credo farà parte della partita. De Rossi arriva chiaramente da 7-8 giorni che ha fatto pochissimo. Ma va meglio e saremo contento di averlo a disposizione.

Per quanto riguarda l’avversario, Aurelio Andreazzoli non ha voluto lasciare nulla al caso e ha già iniziato a studiarlo:

E’ nostra consuetudine concentrarci anche sull’avversario. Ne conosciamo le peculiarità per trovare le contromisure. Non sappiamo con chi andranno in campo, ma sappiamo quanto vale l’Inter. Io preferisco avere un modulo di riferimento. A volte la scelta però dipende da tanti fattori, come gli infortuni. C’è da mettere in ballo le capacità dell’avversario. Ma il calcio non è solo numeri.

Andreazzoli non crede alla crisi dei nerazzurri, accentuata da infortuni, sconfitti e un rapporto travagliato, tanto per usare un eufemismo, con la classe arbitrale:

Penso che in questo periodo della stagione non ci sia una squadra che non abbia problemi del genere. Anche noi li abbiamo. Sappiamo comunque di giocare con una squadra motivatissima. L’ambiente dell’Inter risponderà bene col pubblico. Dunque piuttosto delle assenze, penso a preparare bene la prestazione.

Foto | © Getty Images

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →