Kjaer rivuole l'Italia, la Lazio dice no

Il difensore centrale della nazionale danese Simon Kjaer, ben noto in Italia (dove è venuto alla ribalta) per aver giocato nel Palermo e in una delle recenti annate disgraziate della Roma, vorrebbe fare ritorno nel Bel Paese. Per di più, il Wolfsburg ha optato per la sua prossima cessione e quindi il calciatore, ancora giovane (26 marzo 1989), è di fatto sul mercato a prezzi più che concorrenziali. Si parla di 7 milioni di euro.

Tra le squadre italiane interpellate dai mediatori che hanno in mano il mandato per concludere un trasferimento fuori dalla Bundesliga c'è anche la Lazio, nota per essere a caccia di almeno una pedina nel ruolo. Le altre sono state Milan e Fiorentina, le quali non si sono ancora espresse nonostante i rossoneri debbano sostituire Yepes, e inserire quindi due centrali di difesa, e i viola siano sempre più orientati a cedere Roncaglia.

La Lazio ha però detto no a Kjaer dopo che la trattativa sembrava poter partire bene. Petkovic si era detto favorevole, ma pare sia stato il direttore sportivo Tare a non gradire il danese per questioni tattiche. Il dirigente albanese preferisce un mastino, e probabilmente anche tener un budget interessante per operare su una punta dopo gli innesti a centrocampo di Biglia e Felipe Anderson. Solo se dovesse arrivare maxi-offerte per Hernanes, allora anche dietro i ritocchi potrebbero aumentare visto che su Dias non si nutre più molta fiducia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail