Il Milan si raduna a Milanello. Berlusconi: “Non escludo rinforzi”

Il presidente rossonero, presente al raduno di Milanello per salutare la squadra: “Forse ci saranno degli acquisti, ma così siamo già competitivi”.

di antonio

Primo allenamento della stagione 2013-14 per il Milan. Il gruppo rossonero, privo dei giocatori che hanno partecipato alla Confederations Cup, si è radunato a Milanello. I calciatori, divisi in maglia bianca e maglia oro, si sono messi in cerchio e prima del riscaldamento hanno ascoltato il primo discorso stagionale di Massimiliano Allegri. Al raduno, a Milanello, c’è anche Silvio Berlusconi che si è trattenuto per un paio d’ore. Ai microfoni di Milan Channel ha dichiarato: “Io non escludo che ci possa essere la possibilità sul mercato di un ulteriore rafforzamento, ma siamo tutti convinti già così di poter vincere il campionato“.

Poi l’ex Presidente del Consiglio ha anticipato che nuovi acquisti saranno fatti solo in caso di cessioni. Una di queste potrebbe materializzarsi con l’addio di Robinho (direzione Santos):

“A Robinho ho manifestato la nostra soddisfazione se lui rimane al Milan, lui ha nostalgia per la sua città, per la sua famiglia, per i suoi amici e per il Santos che è la squadra nella quale ha iniziato. La partenza di Robinho è l’unica possibilità di vedere il Milan attivo per un nuovo innesto sul mercato. Se dovesse accadere la possibilità di un suo ritorno al Santos, sarebbe l’unica possibilità che ci vedrebbe rinunciare a lui”.

L’Ad rossonero, Adriano Galliani, non esclude invece un affondo importante in chiave mercato per Adam Ljajic e afferma che l’obiettivo del Milan per la prossima stagione è arrivare tra le prime tre:

“Partiamo senza alcun tipo di sudditanza psicologica, convinti di avere una squadra competitiva in Italia e pronta a superare i play-off di Champions. L’obiettivo è arrivare nei primi tre posti in campionato. Se parte Robinho arriverà una seconda punta entro il playoff di Champions. Ljajic è una possbilità, mi sento spesso con Pradè, ma bisogna vedere se la Fiorentina lo lascia partire e quanto costa”.

Dalle parole di Massimiliano Allegri, dopo mesi passati sulla graticola, traspare una certa serenità: “Lo scorso anno abbiamo fatto una rincorsa bella e entusiasmante. Nel finale di stagione e durante questa estate io sono stato sempre sereno e convinto di rimanere al Milan. È normale che qualche squadra, durante alcune fasi, visti i buoni risultati degli ultimi tre anni, si sia avvicinata a me. Come c’è il mercato dei giocatori e c’è anche quello degli allenatori“.

In conferenza stampa ha parlato anche il centrocampista Andrea Poli, neo acquisto rossonero prelevato dalla Sampdoria: “Sono molto contento di essere qui. Indossare la maglia del Milan è coronare un sogno perché sono un tifoso milanista. Non penso a chi non ha creduto in me perché io voglio pensare solo al Milan e non penso al passato. Non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi con i miei compagni“.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →