Calciomercato, Eto'o al Chelsea: è fatta!

Manca ormai solo l’ufficialità, ma Samuel Eto’o è vicinissimo dal firmare un contratto di un anno con opzione per un'altra stagione con il Chelsea di Josè Mourinho. Dopo il ‘triplete’ nerazzurro, dunque, lo ‘Special One’ ritrova l’attaccante camerunense che l’Anzhi ha scaricato in seguito alla decisione del patron del club di ridimensionare spese e aspettative. Finisce così una delle telenovele del calciomercato estivo 2013: a dire il vero non è che sia durata così tanto a lungo, ma la caratura del campione e qualche frase sibillina di Massimo Moratti (“Eto’o è a Milano? Vediamo che succede”) avevano fatto sperare i tifosi dell’Inter. Non c’erano le condizioni per il ritorno in nerazzurro del camerunense, disposto sì a ridursi l’attuale ingaggio (10 milioni di euro), ma non fino a quanto proposto dall’Inter (4,5 milioni).

Dopo aver avuto le rassicurazioni necessarie sulla durata dell’accordo, oggi Claudio Vigorelli ha trovato l’intesa con il Chelsea e già domani potrebbe esserci la firma e la presentazione a Londra di Eto’o, alla quale dovrebbe prendere parte anche José Mourinho. Visto lo stallo dell’affare Rooney, i ‘Blues’ hanno deciso di accelerare per Eto’o che al Chelsea dovrebbe percepire qualcosa come 6,5 milioni di euro netti. Il calciatore, da giorni a Milano, volerà prestissimo in Inghilterra e poi farà un blitz a Makhachkala per raccogliere le sue cose e trasferirsi definitivamente nella sua nuova dimora londinese.

C’è molta curiosità tra gli addetti ai lavori per capire quanto possa ancora dare Eto’o dopo la militanza in un campionato, per così dire, ‘di seconda fascia’ e soprattutto in quale ruolo verrà impiegato. Ai tempi dell’Inter, infatti, il giocatore ebbe anche qualche discussione con Mourinho per la sua posizione in campo: il camerunense preferisce giocare da punta senza particolari compiti o movimenti, mentre lo ‘Special One’, lo sfruttò molto come laterale chiedendogli spesso di ripiegare per dare una mano nella fase difensiva. Gli anni passano per tutti, però, e difficilmente Eto’o sarà in grado di svolgere ancora quello ‘sporco lavoro’ che all’Inter gli riusciva molto bene.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: