Cristiano Doni ritorna a giocare in un torneo amatoriale di Calcio a 5

L'ex calciatore sta scontando una squalifica di cinque anni per lo scandalo calcio-scommesse.

L'ex calciatore Cristiano Doni, squalificato per cinque anni in merito allo scandalo calcioscommesse del 2011, è tornato a giocare a calcio. Non potendolo fare, come ovvio che sia, in un campionato ufficiale, l'ex calciatore soprattutto dell'Atalanta, squadra in cui ha militato undici stagioni (dal 1998 al 2003 e dal 2006 al 2012), ha scelto di ritornare a giocare in un torneo amatoriale di Calcio a 5.

Cristiano Doni ha vestito la maglia, se così si può dire, del Bar Savoy di Bergamo, uno dei locali della città maggiormente frequentati dall'ex giocatore. La notizia è stata pubblicata dal sito Bergamo News.

Doni, dopo lo scandalo in cui è rimasto coinvolto e la conseguente squalifica, decise di cambiare aria, trasferendosi a Palma di Maiorca per aprire un beach bar o Chiringuito. Doni già conosceva bene l'isola delle Baleari in quanto ha vestito la maglia della squadra locale, il Maiorca, durante la stagione 2005-06.

La mancanza di Bergamo, però, si è fatta sentire e così Doni ha deciso di tornare nuovamente nel capoluogo lombardo. Il ritorno in città fu segnato da un episodio per niente piacevole: Doni si è ripresentato alla stampa italiana, infatti, con un alterco con un paparazzo che troverà la soluzione definitiva solo in un'aula di tribunale.

Qualche giorno dopo, è arrivata la proposta del Bar Savoy che Cristiano Doni ha deciso di accettare. Il Bar Savoy è iscritto in un campionato della L.N.C.A., la Lega Nazionale Calcio Amatoriale, lega di Calcio a 5 in cui Doni può militare senza alcun problema causato dalla sua squalifica.

La stagione partirà a metà ottobre. Doni, però, ha già fatto il suo ritorno in campo in un amichevole contro la squadra di un altro locale di Bergamo. Per la cronaca, il Bar Savoy ha perso 2-4, Cristiano Doni ha messo in mostra una soddisfacente forma fisica ma non ha segnato nessun gol.

Cristiano Doni non è il primo giocatore che tenta di "ripulirsi" l'immagine, facendosi un bagno di umiltà in un campionato ancora più minore dei più famosi campionati minori. Anche Filippo Carobbio, anch'egli proveniente da Bergamo, infatti, ha ricominciato a giocare a calcio in un torneo dell'oratorio.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail