Ajax – Milan, Adriano Galliani si consola con la storia: “Queste due squadre, protagoniste del calcio mondiale”

Le dichiarazioni dell’ad rossonero, a poche ore dal match contro gli olandesi.

E’ decisamente normale, quasi umano, soprattutto nei momenti in cui non tutto sembra andare per il meglio, affidarsi alla storia e lasciarsi coccolare dai ricordi dei bei tempi che furono. Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, ha già dimostrato in più di un’occasione di affidarsi volentieri ai numeri e alla storia per ricordare il valore dei rossoneri, ultimamente messo in dubbio dall’ennesimo inizio stentato di stagione.

Dopo la vittoria in casa contro il Celtic per 2-0, nella prima giornata della fase a gironi della Champions League 2013-14, l’ad rossonero dichiarò che la massima competizione continentale è l’habitat naturale del Milan. Anche a poche ore dalla partita dell’Amsterdam Arena contro l’Ajax, Galliani, non solo ha ricordato nuovamente la storia del club rossonero ma ha anche sviolinato gli avversari. Queste sono state le sue dichiarazioni a riguardo:

Ricordo bene che siamo stati invitati nel ’96 all’inaugurazione dell’Amsterdam Arena e vincemmo 3-0. Il primo gol in assoluto lo ha fatto Savicevic. Milan e Ajax sono due squadre che hanno fatto la storia del calcio mondiale. Questo è un girone storico dove ci sono 21 Coppe dei Campioni.

Nonostante non sia la persona più adatta a farlo, Adriano Galliani non ha voluto dare ulteriori particolari riguardo la formazione che scenderà in campo, salvo confermare il rientro del capitano Riccardo Montolivo.

Per quanto riguarda la sempre spinosa questione infortuni, l’amministratore delegato rossonero ha affermato che, dopo la sosta di campionato dovuta alla Nazionale, Massimiliano Allegri dovrebbe ritornare ad avere tutti i giocatori a disposizione. Soprattutto, il tecnico livornese potrà avere l’intera, o quasi, rosa a disposizione per la partita del 19 ottobre contro il Barcellona.

Adriano Galliani, successivamente, non ha potuto non soffermarsi sul difficile comportamento di Mario Balotelli: come ben sappiamo, la sua ultima “follia”, al termine della partita contro il Napoli, gli è costata 3 giornate di squalifica in Serie A. L’ad non ha alibi per il gesto del numero 45 rossonero però ha avuto qualcosa da ridire sul comportamento in campo degli avversari e dei duri falli che Balotelli puntualmente riceve.

Galliani spera che Balotelli impari finalmente a gestire le proprie reazioni ma spera anche che la classe arbitrale inizi a tutelare maggiormente il giocatore, espellendo i calciatori che compiono falli effettivamente da cartellino rosso.

Foto | © Getty Images

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →