Balotelli Jr: “Fatemi giocare, non voglio pubblicità”

Enoch Barwuah, fratello di Mario Balotelli, smentisce di aver rifiutato di giocare in Puglia: “Volevano farsi pubblicità, io voglio giocare”

Qualche giorno fa è assurto alle cronache sportive per aver rifiutato il contratto con un club pugliese di Eccellenza: Enoch Barwuah, fratello di Mario Balotelli, ha rifiutato addirittura villa con piscina e autista personale e ha detto no al Manduria, squadra che milita nel campionato regionale pugliese. Qualcuno gli ha dato subito del ragazzo viziato, dopo le deludenti ultime esperienze da calciatore. Durante un’interivtsa rilasciata al giornalista di ‘Sky Sport’, Gianluca Di Marzio, il fratello del bomber del Milan ha voluto però chiarire la sua posizione, spiegando realmente cosa sia successo in questi giorni. Nessuna pubblicità, ma solo tanta voglia di emergere, ha detto in soldoni Enoch, che però deve fare i conti con l’ingombrante notorietà del fratello.

“Avevo bisogno di chiarire alcune cose: voglio solo giocare, non m’interessa il circo mediatico che accompagna ogni trattativa che mi riguarda in questo periodo. Sarà possibile? Mario è il primo a interessarsi del mio futuro calcistico, ma senza impormi nulla – ha chiarito sereno Enoch -. Abbiamo anche due procuratori diversi, giusto per farvi capire. Crede molto in me e adesso vorrebbe che non sbagliassi scelta. Che andassi semplicemente a giocare, senza essere preso in giro da nessuno”.

Certo sarebbe difficile per il fratello di SuperMario avere come agente un certo Mino Raiola, uno che prende nella sua scuderia solo top player di caratura internazionale. Fin qui, purtroppo, Balotelli Jr non ha mostrato grandissime doti da calciatore, ma nonostante ciò, pare sia in trattativa con la Dinamo Bucarest:  il club rumeno aveva concluso la trattativa nei giorni scorsi, ma l’esonero dell’allenatore ha cambiato i piani, anche se il tesseramento di Enoch Barwuah pare essere solo rimandato.

“Sono pronto ad andare anche all’estero, – ha confermato il fratello di Balotelli – ci mancherebbe, non faccio il fenomeno e non ho preclusioni per nessuno. In questi giorni, sono stato dipinto come quello che rifiuta ogni destinazione, ma ci tengo a fare chiarezza”.

In questi giorni il suo nome, oltre al Manduria, è stato accostato ad altre possibili destinazioni, ma si è scritto che è sempre saltato tutto a causa delle eccessive richieste in termini di ‘comodità’ da parte del ragazzo. Che prontamente smentisce:

“Mi hanno accostato, per esempio, al Riccione ma non ho mai parlato con loro. A Ischia, volevano farmi fare un provino, quindi non c’erano le condizioni perché giocassi, l’allenatore chiede solo giocatori pronti e va rispettato. Poi, sul Manduria, campionato d’Eccellenza, dico la verità: non me la sono sentita, soprattutto quando hanno cominciato a propormi autisti e ville con piscine. Magari penso male ma ho l’impressione che volessero solo farsi pubblicità. Io chiedo solo una maglia”, ha concluso.

Fin qui, Balotelli Jr ha vestito le maglie di Gubbio, Salford e Stoke City, con l’ultima esperienza negativa a Malta con il Qormi Fc: si dice abbia litigato con i compagni che lo avrebbero subito emarginato nello spogliatoio. Ipotesi smentita dal diretto interessato, che ha semplicemente detto di “non essersi trovato bene” e di aver preferito tornare in Italia.