Continua la partnership tra Milan e Adidas: accordo di sponsorizzazione prolungato fino al 2023

L'accordo di sponsorizzazione esteso fino al 2023, nelle casse rossonere arriveranno 18 milioni all'anno.

Il Milan ha annunciato oggi con una conferenza stampa il prolungamento dell'accordo di sponsorizzazione tecnica con l'Adidas, le tre strisce tedesche e quelle rossonere continueranno ad andare di pari passo, un connubio commerciale tra i più lunghi nel mondo dello sport. Il nuovo accordo prevede infatti il prolungamento della partnership fino al 2023, sei anni in più rispetto all'attuale accordo che sarebbe scaduto fra quattro anni. Il nuovo contratto prevede un sostanziale ritocco verso l'alto della cifra annuale che l'azienda verserà al club milanese: si parla infatti di 18 milioni all'anno, quattro in più rispetto a quanti ne vengono pagati attualmente, sebbene Galliani nel suo intervento abbia detto chiaramente di non voler svelare i numeri e i dettagli dell'accordo siglato oggi.

All'evento organizzato a Milano, oltre al vice presidente Vicario, erano presenti anche Jean-Michel Granier, Amministratore Delegato di Adidas per l'Italia, e Herbert Hainer CEO Adidas Group, mentre a rappresentanza della squadra c'erano Kakà e De Sciglio, entrambi del roster di atleti sponsorizzati dal brand tedesco. Parole di soddisfazione sono state espresse un po' tutti, com'è normale che sia in queste occasioni, Galliani ha voluto ricordare quella che è stata la sua maglia preferita in questi 15 anni di sponsorizzazione, i due marchi sono infatti uniti dal 1998, la sua scelta è stata poi confermata anche da Kakà:

La maglia a cui sono più affezionato è quella del 2002-03 quando abbiamo vinto la Champions League dal gusto particolare. In quella edizione c’erano tre squadre italiane in semifinale. Abbiamo battuto di seguito l'Inter e poi la Juve in finale.

Tornando indietro nel tempo scopriamo che Milan e Adidas hanno incrociato le loro strade per la prima volta nella stagione 1978/1979 che si concluse con il decimo scudetto rossonero, quello della stella. Rossoneri e tedeschi si sono ritrovati poi nel triennio che va dal 1990 al 1993, un periodo fatto di grandi soddisfazioni durante il quale la squadra milanese era forse la migliore espressione del calcio nel mondo. Infine, dopo gli anni Lotto, nel 1998 si è celebrato il nuovo matrimonio, è arrivato subito uno scudetto il sedicesimo, in questi quindici anni in bacheca sono finiti 3 Scudetti, 1 Mondiale per Club, 2 Champions League, 2 Supercoppe Europee, 1 Coppa Italia, 2 Supercoppe di Lega. L'auspicio è che il binomio possa continuare a portare fortuna anche per i prossimi dieci anni.

Di sicuro porterà tanti soldi, come detto in apertura con questo nuovo accordo il Milan andrà a percepire qualcosa come 18 milioni all'anno, una cifra che porta i rossoneri ai vertici delle classifiche dei club più pagati dagli sponsor tecnici, in particolare a pochi mesi di distanza viene colmato il gap con l'Inter che proprio pochi mesi fa ha rinnovato il suo contratto con Nike proprio sulla base di 18 milioni annui, cifre importanti inferiori solo a quelle dei grandi club europei, i nomi sono sempre gli stessi e cioè Real Madrid, Barcellona, Manchester United e Bayern Monaco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail