Juventus, Sebastian Giovinco: "Con il Milan, tutto perfetto. Ora spero di andare in Brasile"

Il calciatore 26enne, intervistato da JTV.

Durante l'ultima giornata di campionato, nel match vittorioso contro il Milan terminato con il risultato di 3-2, Sebastian Giovinco è riuscito a riprovare il piacere di essere nuovamente decisivo con la maglia della Juventus.

La Formica Atomica, che vive un rapporto di alti e bassi con la tifoseria bianconera probabilmente perché, fin dal giorno del suo ritorno a Torino, Giovinco fu investito dell'ingombrante carica di erede ideale di un certo Alessandro Del Piero, è stato infatti accolto con i fischi al momento del suo ingresso in campo contro i rossoneri. Il giocatore 26enne, però, non si è fatto scoraggiare dalla pessima accoglienza e ha siglato il gol che ha sbloccato la partita contro il Milan e che alla fine si è rivelato decisivo ai fini del risultato.

Giovinco, ora che ha ritrovato l'entusiasmo e, si spera, la fiducia dei tifosi, non ha nessuna intenzione di fermarsi e ha già fissato il suo prossimo obiettivo: riconquistare la maglia azzurra. Queste sono state le sue dichiarazioni più importanti rilasciate nel corso di un'intervista concessa a JTV, il canale tematico dedicato alla Juventus:

Con il Milan è stato tutto perfetto: ho segnato una rete bella e importante. Cosa mi ha detto Conte dopo il gol al Milan? Soltanto due parole: era ora! La mia mancata convocazione azzurra è un fatto logico, visto che ho disputato poche partite da titolare. Ma ovviamente spero di andare in Brasile.

Per tentare di convincere il commissario tecnico azzurro, Cesare Prandelli, Sebastian Giovinco è disposto ad adattarsi anche a schemi di gioco diversi dal solito nella Juventus. Il centrocampista si è detto pronto a ricoprire il ruolo di attaccante esterno in un ipotetico 4-3-3 mentre ha affermato di essere un po' restio a trasformarsi in un terzino in un probabile 3-5-2.

Parlando, invece, della lotta scudetto, Giovinco ha espresso pareri favorevoli riguardo praticamente tutte le big: la capolista Roma, il Napoli di Benitez, la nuova Inter di Mazzarri, la Fiorentina di Montella e anche l'acciaccato Milan di Allegri. Proprio con la Fiorentina, i bianconeri riprenderanno il loro cammino in campionato e Giovinco ha predicato massima attenzione contro i viola.

Per quanto riguarda, invece, la Champions League, Sebastian Giovinco è cosciente del fatto che le prime due partite contro Copenaghen e Galatasaray, terminate con due pareggi, hanno compromesso non poco il cammino per la qualificazione agli ottavi, ma il calciatore torinese ha promesso massimo impegno nel doppio match decisivo contro il Real Madrid di Carlo Ancelotti.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: