Amichevole Italia – Germania 1-1: gol di Hummels e pareggio di Abate. Tre legni per i tedeschi

Italia – Germania, amichevole in diretta del 15 novembre 2013.

Ore 20:35 – Tra pochissimi minuti seguiremo in diretta l’amichevole tra Italia e Germania, considerata il derby d’Europa.

Italia – Germania | Formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali di Italia-Germania:

ITALIA (4-3-1-2): 1 Buffon; 7 Abate, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 4 Criscito; 8 Marchisio, 21 Pirlo, 5 Thiago Motta; 18 Montolivo; 9 Balotelli, 10 Osvaldo

GERMANIA (4-2-3-1): 1 Neuer; 4 Höwedes, 20 J. Boateng, 5 Hummels, 7 Jansen; 16 Lahm, 6 Khedira; 13 Müller, 18 Kroos, 9 Schürrle; 19 Götze

Alle 20:45 seguiremo in diretta l’amichevole Italia – Germania che si gioca a San Siro. Gli azzurri hanno dalla loro parte ben 18 anni di imbattibilità: l’ultima volta che questa sfida è stata vinta dai tedeschi risale al 21 giugno 1995.
Il match di stasera sarà arbitrato dal portoghese Olegário Benquerença coadiuvato dai guardalinee, suoi connazionali, Ferreira Santos e Raposo Batista, mentre il quarto uomo è l’italiano Mazzoleni.

Italia – Germania, amichevole in diretta | Venerdì 15 novembre

Italia – Germania, per quanto possa essere amichevole, è comunque considerata il derby d’Europa e anche questa sera, nella partita che seguiremo in diretta dalle ore 20:45 e che andrà in scena allo Stadio Meazza di Milano, i giocatori hanno intenzione di giocare una gara vera.

Quando si parla di Italia – Germania non si può evitare di pensare ai precedenti illustri tra queste due squadre che hanno fatto la storia del calcio: dal 4-3 per gli azzurri a Messico 1970 ai più recenti incontri nella semifinale dei Mondiali 2006 proprio in terra tedesca ma vinta dall’Italia (poi campione del mondo) ai supplementari, fino alla semifinale degli Europei 2012. Ovviamente a noi piace riportare alla luce ricordi piacevoli, sì insomma, quelli finiti con una vittoria dell’Italia.

Per questa partita Cesare Prandelli sembra avere pochi dubbi: pur dovendo rinunciare a Chiellini, Rossi e De Sciglio più De Rossi ancora in difficoltà, la squadra è più o meno quella che vuole portare in Brasile, dal capitano in porta Gigi Buffon, che oggi disputa la sua 138esima partita in azzurro, al terminale offensivo del sul 4-3-1-2, quel Mario Balotelli che questa volta pensava di non essere convocato per le marachelle e le pessime prestazioni che ha regalato di recente con il Milan e che invece stasera, proprio nel suo stadio, ha la possibilità di riscattarsi e in questo senso la Germania potrebbe portargli fortuna.

Se c’è un’immagine che viene in mente quando si pensa al miglior Balotelli è la sua esultanza a torso nudo, diventata un meme, proprio in quella semifinale degli Europei 2012 a Varsavia che l’Italia vinse contro i tedeschi grazie a una sua doppietta. Non c’è dunque occasione migliore per dimostrare che quel Balotelli lì esiste ancora e che può far dimenticare, sia agli italiani sia ai milanisti, quello brutto e antipatico visto ultimamente e che Allegri è stato costretto a lasciare in panchina a Barcellona pur non avendo chissà quali alternative in rosa.

Prandelli stasera probabilmente insisterà sulla linea difensiva con Barzagli e Bonucci al centro e Abate e Criscito terzini, mentre a centrocampo chiavi in mano a Pirlo con Montolivo un po’ più avanzato, Thiago Motta e Marchisio esterni e in attacco ovviamente Balotelli con Osvaldo.

Joachim Löw nelle interviste rilasciate alla vigilia ha parlato di quella dote che da sempre contraddistingue gli italiani: a furbizia. Gli azzurri non si sono sentiti di smentirlo, ma hanno “abbellito” un po’ le sue dichiarazioni: per Buffon la vera dote degli italiani è l’ingegno che spesso va a braccetto con la furbizia perché viene fuori nel momento del bisogno, per Prandelli l’Italia è la paria del tatticismo, le nostre squadre cominciano la partita in un modo e cambiano in corsa.

Il ct tedesco dovrebbe schierare stasera il suo 4-2-3-1 con Neuer in porta, J. Boateng e Hummels al centro della difesa, capitan Lahm e Jansen esterni, poi a centrocampo Khedira e L. Bender e più avanzati Müller, Kroos e Reus dietro il centravanti Götze.

Italia – Germania | Amichevole 15 novembre 2013 | Probabili formazioni

ITALIA (4-3-1-2): 1 Buffon; 7 Abate, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 4 Criscito; 8 Marchisio, 21 Pirlo, 5 Thiago Motta; 18 Montolivo; 9 Balotelli, 10 Osvaldo

Panchina: 12 Sirigu, 27 Marchetti, 2 Maggio, 3 Pasqual, 13 Ranocchia, 24 Ogbonna, 6 Candreva, 14 Florenzi, 16 De Rossi, 22 Giaccherini, 23 Diamanti, 25 Parolo, 28 Poli, 11 Gilardino, 17 Insigne, 26 Cerci

Allenatore: Cesare Prandelli

GERMANIA (4-2-3-1): 1 Neuer; 16 Lahm, 20 J. Boateng, 5 Hummels, 7 Jansen; 6 Khedira, 15 L. Bender; 13 Müller, 18 Kroos, 21 Reus; 19 Götze

Panchina: 12 Adler, 22 Weidenfeller, 3 Schmelzer, 4 Höwedes, 23 Westermann, 8 Özil, 2 S. Bender, 24 Sam, 9 Schürrle, 14 M. Kruse

Allenatore: Joachim Löw

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →