Roma, un altro cinese pronto a rilevare il 31%

Sarebbe Chen Feng e non Wang Jianlin, il magnate cinese interessato a diventare socio di James Pallotta alla Roma

C’era una volta un cinese che voleva acquistare quote azionarie della Roma. Anzi, i cinesi erano due. Dopo le indiscrezioni circolate ieri circa l’interesse per il club capitolino da parte di Wang Jianlin, la novità di oggi è che ci sarebbe un investitore ben più interessato: si tratterebbe di Chen Feng, connazionale di Wang Jianlin, il cui patrimonio non ha nulla da invidiare all’altro magnate del Sol Levante. In entrambi i casi si parla – dati Forbes – di miliardi di euro: 8,6 il patrimonio di Jianlin e di pochissimo in feriore quello di Feng. Il primo ha interessi immobiliari oltre che una grandissima catena di cinema negli Stati Uniti; il secondo è presidente e fondatore dell’HNA Group, società madre della Hainan Airlines.

Queste nuove indiscrezioni confermano, in ogni caso, che la Roma è alla costante ricerca di nuovi soci che supportino James Pallotta e i suoi collaboratori. Dopo la tragicomica vicenda dello sceicco Al Qaddumi, non rivelatosi per nulla affidabile e credibile, Pallotta in questi mesi avrebbe sondato altri terreni e proprio in questi giorni avrebbe incontrato nei suoi uffici di New York vari emissari cinesi. In un primo momento si era pensato all’interessamento da parte di Wang Jianlin, ma sarebbe Chen Feng quell più deciso ad entrare nel cda della Roma.

Feng, proprietario della Hainan Airlines, la più grande compagnia aerea privata cinese, è riuscito a creare un impero partendo con due aerei presi in affitto dalle compagnie americane. Di religione buddista, sta investendo parti dei suoi capitali in diverse aree del mondo, così come il connazionale Jianlin e ora potrebbe acquistare parte o tutte le quote azionarie di Unicredit, che detiene il 31% di Neep Roma, investendo in totale circa 50 milioni di euro.

I Video di Calcioblog