Milan, Massimiliano Allegri e l’obbligo di vincere: “Vogliamo tornare al successo”

La conferenza stampa di Allegri, alla vigilia di Milan – Genoa.

E’ da un bel po’ di tempo che il Milan ha una relazione complicata con i tre punti. I rossoneri, infatti, tra Serie A e Champions League, non conquistano una vittoria dal 19 ottobre scorso: l’ultima vittima del Milan è stata l’Udinese, battuta per 1-0 grazie ad un gol di Valter Birsa. Successivamente, sono arrivate sconfitte con Parma, Fiorentina e pareggi con Lazio, Parma e Chievo, senza contare il doppio confronto in Europa con il Barcellona che ha portato ad un pareggio e ad una sconfitta.

Complice anche la sosta dovuta agli impegni della Nazionale, quindi, il Milan non vince da più di un mese e Massimiliano Allegri è perfettamente cosciente che un digiuno di questa portata è assolutamente inaccettabile per tutto l’ambiente rossonero. Il tecnico livornese, quindi, per quanto riguarda l’imminente sfida con un Genoa rigenerato dalla cura Gasperini, reduce da tre vittorie consecutive, l’obiettivo è uno solo: vincere.

Queste sono state le sue principali dichiarazioni rilasciate durante la consueta conferenza stampa alla vigilia della giornata di campionato:

Troveremo una squadra in ottime condizioni, noi abbiamo l’obbligo di vincere. Domani vogliamo tornare al successo che non otteniamo dalla gara con l’Udinese. Loro hanno trovato il giusto equilibrio e con Gasperini sono molto organizzati. Noi abbiamo lavorato bene in queste due settimane, i Nazionali hanno fatto delle buone partite e ora siamo tutti insieme per vincere questa partita.

Allegri ha confermato che Kakà davanti alla difesa è stato soltanto un esperimento e che il brasiliano tornerà a giocare nella sua posizione abituale. L’allenatore, però, ha aggiunto che il numero 22 potrebbe essere in dubbio per questa partita perché ha ricevuto una botta in allenamento, ancora da smaltire. Per quanto riguarda il resto della formazione, invece, l’unico dubbio di Allegri è scegliere uno tra Alessandro Matri e Robinho.

Riguardo il capitolo Mario Balotelli, invece, Allegri ha dichiarato che l’attaccante ha giocato due buone partite con la maglia azzurra, aggiungendo solo che potrebbe formare una buona coppia con Matri.

Per quanto riguarda, invece, le costanti voci della sua panchina perennemente a rischio, Allegri non è entrato nello specifico, dichiarando che è nella norma che i cicli di un allenatore abbiano un inizio e una fine. Per quanto concerne una nuova possibile contestazione a San Siro, infine, l’allenatore ha dichiarato che i tifosi vanno conquistati altrimenti i fischi saranno meritati.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →