Clarence Seedorf parla di Milan: “Io accostato ai rossoneri? Mi fa piacere ma penso al Botafogo”

L’obiettivo dell’olandese è la qualificazione alla Copa Libertadores.

In qualunque modo terminerà la stagione del Milan, se i rossoneri riusciranno a rialzare definitivamente la testa grazie anche al mercato riparatore di gennaio o se l’andamento resterà il medesimo di questi primi mesi fino alla fine della stagione, una cosa sembra essere comunque certa: l’allenatore Massimiliano Allegri lascerà la panchina del Milan dopo quattro anni di permanenza, dopo uno scudetto, una Supercoppa Italiana e tante, tante tribolazioni, non sempre per suo demerito.

Anche il successore del tecnico livornese sembra essere già stato deciso da tempo: si tratta del calciatore olandese in forza al Botafogo, Clarence Seedorf, già vicino alla panchina rossonera la scorsa estate.

Seedorf, che ha vestito la casacca rossonera dal 2002 al 2012, segnando 47 gol in 300 presenze, nonostante sia un giocatore tuttora in attività all’età di 37 anni, recentemente ha già rilasciato le sue prime dichiarazioni da futuro allenatore.

Sulla scia dell’entusiasmo di chi ha conquistato tutto come calciatore e che vorrebbe fare altrettanto anche come tecnico, Seedorf, nelle sue ultime dichiarazioni, ha affermato che il suo obiettivo è quello di diventare l’allenatore più bravo del mondo. In un’intervista concessa al sito extra.globo.com, il calciatore olandese ha aggiunto che vorrebbe ispirarsi a Phil Jackson, storico coach dei Chicago Bulls e dei Los Angeles Lakers, che tra l’altro gli ha già concesso un appuntamento per elargirgli una serie di consigli utili.

Dopo aver parlato dell’imminente inizio della sua nuova carriera, quindi, Clarence Seedorf è ritornato a parlare nuovamente di Milan, dopo averlo fatto, in termini non proprio positivi, parlando del suo addio alla maglia rossonera .

Seedorf ha praticamente confermato, e non poteva fare altrimenti, le voci che lo vogliono vicino al Milan ma ha preferito optare per una serie di dichiarazioni diplomatiche, affermando di essere lusingato per queste voci ma di pensare, al momento, soltanto al Botafogo.

Ecco quali sono state le sue ultime dichiarazioni:

C’e’ stato un gran parlare ed è bello essere accostato al Milan, ma non voglio dire nulla circa il futuro, perché toglie l’attenzione su quello che mi interessa adesso. Abbiamo due partite da giocare per raggiungere un obiettivo importante. La mia attenzione è su quelle due partite.

Raggiungendo il quarto posto con il Botafogo, il club bianconero di Rio de Janeiro potrebbe ritornare in Copa Libertadores dopo ben 17 anni. Il contratto di Seedorf con il club brasiliano scadrà nel 2014.

Foto | © Getty Images

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Copa Libertadores

Tutto su Copa Libertadores →