Milan, Massimiliano Allegri e la sfida con la Roma: "Loro sono costruiti per vincere lo scudetto"

Le dichiarazioni dell'allenatore rossonero, alla vigilia di Milan - Roma.

Domani sera, allo stadio San Siro di Milano, si giocherà la partita che completerà la sedicesima giornata di Serie A, Milan - Roma. L'allenatore dei rossoneri, Massimiliano Allegri, quindi, incontrerà la squadra che avrebbe potuto allenare quest'anno, considerando che l'estate scorsa il tecnico livornese è stato fortemente in bilico con la riconferma di Silvio Berlusconi che si è fatta decisamente attendere.

Le domande, quindi, della stampa non potevano non vertere proprio su questo argomento. L'allenatore del Milan ha affermato di non nutrire particolari rimpianti per il mancato trasferimento, alla luce anche dei risultati finora ottenuti dalla sua squadra e dai giallorossi. Allegri, però, ci ha tenuto fortemente a fare un paragone tra le due squadre, una comparazione dal retrogusto decisamente amaro. Ecco quali sono state le sue dichiarazioni principali:

Il valore di una squadra è lo stesso a inizio stagione e durante. Se una squadra è da 6 non si può pensare che valga 8. Bisogna dare un valore alla squadra e in base a quello crearsi delle aspettative. La Roma è costruita per vincere il campionato, il Milan per confermare quello che ha fatto l'anno scorso e provare a migliorare.

Massimiliano Allegri, però, ha aggiunto che il Milan, in questa stagione, ha perso parecchi punti per strada anche per colpa dei numerosi infortuni.

Tornando alla Roma, l'allenatore toscano si è pubblicamente complimentato con Walter Sabatini, con il suo collaboratore Frederic Massara e con l'allenatore Rudi Garcia che, stando alle opinioni di Allegri, ha avuto il merito di aver capito il calcio italiano molto velocemente.

Per quanto riguarda la chiusura d'anno scoppiettante con la sfida con la Roma e con il derby natalizio, Massimiliano Allegri spera di riuscire a portare a casa due risultati positivi, per festeggiare serenamente il Natale e soprattutto per ridare fiato alla classifica.

Per quanto concerne la formazione, El Shaarawy e Abate saranno fuori per infortunio, Bonera è stato recuperato, Saponara potrebbe aggiungersi a Kakà e Balotelli per il tridente d'attacco ma anche Niang e Matri sono in lizza per un posto da titolare.

Allegri ha terminato la sua conferenza stampa, sottolineando l'importante delle visite di Silvio Berlusconi a Milanello e ha anche ringraziato Marcello Lippi per i complimenti che gli ha riservato con le sue ultime dichiarazioni:

Gli pagherò una cena quando rientrerà in Italia. Sono sempre stato convinto delle mie qualità. Al Milan in tre anni qualcosa di buono si è fatto.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail