Serie A: pubblico in calo dopo 17 giornate, Milan maglia nera

Gli spettatori della Serie A 2013-2014 sono in calo rispetto all’ultimo dato disponibile della stagione precedente. Secondo i numeri resi noti oggi dall’Osservatorio del calcio italiano, il massimo campionato di calcio italiano registra un calo di presenze negli stadi pari al 3,8% nelle prime 17 giornate: 23.752 spettatori contro i 24.655 della Serie A precedente. A tenere alta la bandiera del massimo campionato nostrano è l’Inter di Walter Mazzarri: nonostante le cose non stiano andando proprio come i tifosi speravano la scorsa estate, i nerazzurri sono i tifosi più presenti alla stadio con una media di 52.038 paganti. L’Inter di Stramaccioni, che aveva più punti di quella attuale, poteva contare su circa il 10% di presenze in meno, segno che al di là dei risultati quest’anno attorno al club milanese c’è più entusiasmo.

Probabile che ad influire sul dato, ci si sia messo anche il calendario che ha portato l’Inter ad affrontare in casa Juventus, Milan, Roma e Fiorentina nelle prime 17 giornate di campionato. Alle spalle dei nerazzurri, troviamo il Napoli, che con 42.681 spettatori registra un +7 per cento rispetto al campionato scorso, e poi la Roma (41.737 spettatori, +3,7 per cento). La maglia nera va al Milan che rispetto alla Serie A 2012-2013 registra un -18,8%, con una media di 36.741 presenze a partita.

Il maggior incremento è quello della Fiorentina che vanta un +20,3% rispetto ad un anno prima con una media di 32.214 spettatori. Molto bene anche il Torino di Ventura che vola in classifica e i tifosi lo premiano con una media di 16.894 spettatori e un più 7,5 per cento. Davvero singolare la situazione del Catania, che nonostante stia sprofondando in Serie B, viene premiata dagli spettatori con una media di 14.433 presenze a partita e un bel +3,9 per cento. Ancora una volta, la Juventus si rivela la squadra che fa fare maggiori incassi quando si reca in trasferta: contro i bianconeri hanno registrato il record di ticket venduti Atalanta, Bologna, Chievo V., Fiorentina, Inter, Livorno e Parma.

  • shares
  • Mail