Roma-Genoa 4-0 | Telecronaca di Zampa, radiocronaca Rai | Video

La netta vittoria dei giallorossi commentata in diretta

di antonio

La bellissima rovesciata di Alessandro Florenzi è valso il prezzo del biglietto nel pomeriggio dell’Olimpico in cui la Roma ha travolto il Genoa. I giallorossi segnano altri tre gol in una partita mai in discussione e volano a quota 44 punti nel girone d’andata, mantenendo invariato il distacco con la Juve d’acciaio che staziona a quota 52 punti grazie a ben 11 vittorie di fila. Cancellato il primato di Spalletti che con quella Roma totalizzò 42 punti sia nel 2007 che nel 2008 (scudetto in entrambi i casi all’Inter). Altri numeri romanisti: Totti, con il destro deviato da Manfredini, ha trovato il modo per mettere a segno il 231° gol in serie A , mentre il difensore marocchino Benatia ha segnato il 5° gol stagionale.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO ZAMPA

I dieci gol subiti dalla Roma al termine del girone d’andata, inoltre, sono record positivo per il campionato a venti squadre: battuto il precedente – di 11 – appartenente a Modena e Juventus. La trasferta in casa della Roma continua, invece, ad essere un incubo per il Genoa che ha incassato all’Olimpico la 9/a sconfitta di fila. Rudi Garcia, a fine partita, spende parole di elogio anche per il nuovo acquisto, Radja Nainggolan, al debutto con la maglia giallorossa:

“E’ arrivata la risposta che volevo. Un pressing asfissiante per tutto il primo tempo, poi la forma ritrovata di Totti e il gol di Florenzi. Nainggolan ha fatto una grande partita. Sembra che sia con noi dal primo giorno di ritiro. E’ più facile entrare in questa squadra con giocatori di questo livello. Strootman è in grande condizione, anche Pjanic ha fatto bene. Maicon è uno che dà tutto, gli piace difendere e attaccare. Il nostro gioco prevede che ognuno possa attaccare ma senza perdere l’equilibrio. Sono felice della mia rosa, con il ritorno di Destro e Totti siamo a posto. Dobbiamo solo valutare le condizioni di Balzaretti, ma senza infortuni siamo davvero forti. Importante è tornare in Europa e in Champions, noi dobbiamo essere concentrati per vincere in casa con il Livorno e dopo vedremo gli altri. Se vinciamo tutte le partite avremo una bella soddisfazione, dobbiamo fare il massimo”.

Le impressioni di Gasperini:

“La sconfitta di oggi ci sta tutta perché i valori in campo erano troppo diversi. Il campionato è diviso a metà per valori tecnici. Per questo squadre come Roma o Juventus stanno giocando un campionato a parte. L’espulsione di Matuzalem? E’ stato un errore del giocatore. Lui nell’uscire ha fatto questo gesto prolungato verso il pubblico e l’arbitro ha estratto il secondo cartellino giallo. Queste sono situazioni da evitare anche perché adesso dovremo fare a meno di un giocatore importante nella prossima partita contro l’Inter”.

Roma-Genoa 4-0 (Florenzi, Totti, Maicon, Benatia) | Foto

I Video di Calcioblog